Rilancio del Campo dei Fiori: aperto un conto corrente per donazioni

Rilancio del Campo dei Fiori: aperto un conto corrente per donazioni

#CampoDeiFioriSiamoNoi. L’hastag lanciato dall’Ente Regionale Parco Campo dei Fiori sulla pagina Facebook: «Aperta una raccolta fondi straordinaria così come richiesto da molti cittadini»

A seguito degli incendi che hanno colpito i boschi varesini, è stato aperto un conto corrente straordinario dall’Ente Regionale Parco Campo dei Fiori, per il risanamento e il rilancio dell’area verde andata in fumo.

Il comunicato pubblicato sulla pagina Facebook del Campo dei Fiori:

«#CAMPODEIFIORISIAMONOI. E’ questo l’hastag con cui l’Ente Regionale Parco Campo dei Fiori, in accordo con i Comuni, lancia le prime iniziative a seguito del drammatico incendio che ha colpito la montagna di Varese. «Da una settimana decine di volontari delle squadre dell’Anti-Incendio Boschivo, della Protezione Civile di Regione Lombardia, le Guardie Ecologiche Volontarie, operatori e Vigili del Fuoco sono impegnati giorno e notte per combattere il fuoco. Intanto migliaia di cittadini seguono con apprensione l’evolversi della situazione e ci chiedono senza sosta come poter partecipare a questo straordinario sforzo di solidarietà ed amicizia. Per questo – sottolinea il Presidente del Parco Giuseppe Barra – abbiamo subito pensato ad una prime serie di iniziative. Il Campo dei Fiori è delle comunità e dei tanti cittadini che vivono con amore questa terra».

APERTURA CONTO STRAORDINARIO PER RACCOLTA FONDI – Nella giornata di martedì, in una riunione urgente del Consiglio di Gestione del Parco, è stata deliberata l’apertura di un conto corrente straordinario per la raccolta fondi così come richiesto da molti cittadini. Le risorse raccolte verranno destinate su tre obiettivi: ripiantumazione delle aree devastate dal fuoco, sostegno all’Osservatorio Astronomico per il ripristino dei percorsi didattici nell’area, attività di ripristino dei sentieri per favorire al piu’ presto la fruizione del Parco. Il conto corrente verrà pubblicato a breve sul sito dell’Ente Parco. Inoltre parte dei fondi verrà destinata a potenziare le attrezzature dell’Anti Incendio Boschivo e delle squadre comunali che in questi giorni si sono prodigate, con grande dedizione e competenza.

RACCOLTA DISPONIBILITA’ CITTADINI PER ATTIVITA’ SUL TERRITORIO – Pulizia dei sentieri, desiderio di conoscere le modalità per aderire alle attività di Protezione Civile e di Anti Incendio Boschivo AIB, formazione e conoscenza della montagna e della storia del Parco. Sono decine le idee e le proposte che i cittadini hanno lanciato all’Ente Parco. Per questo è stata creata l’email campodefiorisiamonoi@parcocampodeifiori.it dove poter segnalare, oltre a nome cognome e dati, la propria disponibilità, per una programmazione a piu’ lungo termine degli interventi che riportino alla condizione originaria il territorio. Queste attività verranno gestite e coordinate con le tante associazioni che si sono proposte, tra cui Legambiente che ha dato la propria disponibilità per il supporto tecnico a partire da questa fase di raccolta dati.

TAVOLO DI LAVORO – «Nei prossimi giorni, appena la fase di emergenza sarà conclusa, si svolgerà un tavolo di lavoro con i rappresentanti di tutti gli enti coinvolti in modo da definire le misure da mettere in campo –prosegue Barra- certi del supporto e del sostegno di Regione Lombardia e di tutti i soggetti istituzionali».

GRAZIE A TUTTI I VOLONTARI - «Ancora una volta colgo l’occasione per esprimere la piu’ sincera gratitudine a tutti gli operatori ed Istituzioni che stanno lavorando senza sosta ed in particolare alle squadre AIB composte da volontari delle nostre comunità e da quelle venute da lontano, con una risposta davvero importante e significativa da tutta Regione Lombardia che insieme ai Vigili del Fuoco stanno operando direttamente sul fronte dell’incendio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA