Rubano generi alimentari per 200 euro. Tre donne nomadi finiscono in manette
I carabinieri hanno arrestato le tre donne dopo il furto al supermercato

Rubano generi alimentari per 200 euro. Tre donne nomadi finiscono in manette

Il furto all’Esselunga di Tradate. Le due meno giovani ai domiciliari, la terza aspetta il processo

TRADATE - Tre nomadi tradatesi in manette dopo un furto all’Esselunga. Le tre donne, classe ’77, ’88, ’97, sono state arrestate dai carabinieri della Tenenza di Tradate. Secondo una ricostruzione sommaria dell’accaduto si sarebbero impossessate di generi alimentari e quant’altro per una somma superiore ai 200 euro.

Sempre secondo le prime informazioni le tre donne si sarebbero spacciate per normali clienti e incuranti della “macchina” della sicurezza hanno tentato di saccheggiare gli scaffali. Ma gli addetti della security della struttura le stavano tenendo d’occhio. Quando hanno tentato di superare la cassa, sono state bloccate dagli addetti che le hanno sottoposte a controllo. Dopo aver accertato la presenza di merce non pagata hanno chiamato i carabinieri della Tenenza che, al termine degli accertamenti, le hanno arrestate. Ieri mattina durante il processo per direttissima le due donne meno giovani sono state trasferite ai domiciliari.

La terza, invece, incensurata, è stata liberata in attesa del processo. Il tribunale di Varese ha convalidato l’arresto delle tre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA