Spolverata di neve in città. Pochi i disagi per i cittadini

Spolverata di neve in città. Pochi i disagi per i cittadini

Sul capoluogo è sceso meno di un centimetro, ma le precipitazioni sono andate avanti tutta la giornata

La nevicata di ieri è stata debole, ma è andata avanti a intermittenza fino a questa mattina. Il picco è stato registrato ieri pomeriggio, dalle 14 alle 16, con un accumulo inferiore al mezzo centimetro. Praticamente una spolverata di zucchero. I fiocchi di neve sono stati così sottili che in gran parte si sono sciolti prima di arrivare al suolo. «Gli apporti ieri sono stati così minimi che neppure il radar li segnalava – spiega il meteorologo del Centro Geofisico Prealpino Paolo Valisa – Tendenzialmente si può parlare di una precipitazione nevosa equivalente a 0,7 millimetri di acqua. La situazione è stata identica in centro città come al Campo dei Fiori, perché la temperatura si è mantenuta più o meno sugli stessi valori. Da noi è andata così, è scesa un po’ più di neve in Ossola e in Val D’Aosta».

In previsione della nevicata e delle successive gelate, i mezzi spargisale sono entrati in azione alle 13 di ieri per effettuare le operazioni di salatura preventiva in città. Contestualmente, il Comune ha predisposto anche la pulizia dei marciapiedi.

Al Comando della polizia locale via Sempione i cittadini non hanno fatto pervenire segnalazioni riguardo a rallentamenti del traffico cittadino, ma a causa della neve si sono verificati alcuni incidenti. Non risulta che siano state date sanzioni ad automobilisti che viaggiavano senza catene e gomme da neve. Questa mattina, nelle prime ore, erano attese nevicate deboli e residue. Sulla base di questa previsione, la sala operativa delle Protezione Civile della Regione Lombardia ieri ha emesso una circolare con la quale ha chiesto ai sistemi locali di protezione civile di stare sull’attenti, pronti a risolvere eventuali situazioni di emergenza per la salvaguardia della pubblica incolumità e la riduzione dei rischi. Passate le prime ore, la giornata di oggi, complessivamente, dovrebbe essere asciutta. In compenso, per domani, il Centro Geofisico prevede un’altra spolverata di neve, ma anche in quel caso l’accumulo al suolo sarà scarso (probabilmente inferiore ancora a quello registrato ieri). Continuerà ad esserci il pericolo di gelate. «Per avere una bella nevicata servono due ingredienti: il freddo e l’umidità. Il primo lo abbiamo per via dell’aria fredda che sta investendo tutta l’Europa; il secondo manca perché le perturbazioni arrivano da nord e trovano l’ostacolo delle Alpi» conclude Valisa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA