«Tangenziale gratis e trasporti. Questo vogliamo per Varese»

«Tangenziale gratis e trasporti. Questo vogliamo per Varese»

Così Alfieri in vista dell’approvazione del Bilancio della Regione

VARESE - Più soldi per il trasporto pubblico e soprattutto la gratuità della Tangenziale di Varese. Il Partito democratico della Lombardia, in vista dell’approvazione del Bilancio della Regione, ha presentato una serie di proposte specifiche per ogni provincia. Ieri mattina, il segretario regionale del Pd Alessandro Alfieri ha presentato i punti per il territorio varesino, che verranno portati avanti con diversi emendamenti.

«Prima di tutto, la grande promessa non mantenuta di Maroni: la gratuità della tangenziale di Varese - spiega il consigliere regionale - Noi chiediamo di destinare risorse per esentare i nostri cittadini dal pedaggio».

E quindi il consigliere regionale parla dell’importanza di infrastrutture che avranno una forte ricaduta sul territorio, come l’AlpTransit. Anche su questo punto, il leader del Pd lombardo chiede interventi chiari da parte della giunta.

«Poi c’è AlpTransit – sottolinea Alfieri - un’infrastruttura importante che necessita di opere di mitigazione e di messa in sicurezza, così come l’area della stazione di Gallarate che attende sia una riqualificazione che la realizzazione di parcheggi per i pendolari. È necessario affrontare il grande tema del trasporto pubblico locale per potenziare i collegamenti fra i centri periferici, il capoluogo e i nodi ferroviari più importanti».

Diversi e molto specifici gli interventi necessari in questo campo per il Pd: intensificazione delle R-link e delle linee primarie come la Varese-Luino e la Varese-Sesto Calende, maggior integrazione gomma-ferro soprattutto in Valceresio con la riapertura della Arcisate-Stabio, interventi specifici in aree a domanda debole, come il collegamento Valganna-Boarezzo nel nord provincia e l’integrazione della funivia di Curiglia nel sistema trasporto pubblico locale.

Per l’ambiente il Pd chiede a Regione un impegno maggiore per la depurazione e la qualità dell’acqua. «Per noi gli interventi prioritari - continua Alfieri - sono quelli ai depuratori di Olgiate Olona, Gornate Olona, Cairate, Luino e Porto Valtravaglia».

Alfieri chiede inoltre molta attenzione alla «promozione turistica-culturale della provincia. Regione si deve impegnare sul finanziamento degli Iat e investire su due poli culturali come la nuova biblioteca di Gallarate e la riqualificazione, a Busto, dell’area Conventino-ex carcere. Al nord provincia chiediamo che venga finanziata la pista ciclopedonale fra Induno Olona e Arcisate. Sempre a Busto da anni i residenti del quartiere di Sant’Anna aspettano il sottopasso: promesso tante volte dalle maggioranza di centrodestra e ancora non realizzato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA