Telethon, Bnl e solidarietà. Un patto nel segno della ricerca

Telethon, Bnl e solidarietà. Un patto nel segno della ricerca

Anche quest’anno Varese sarà in prima linea nella maratona della solidarietà. L’assessore Roberto Molinari: «Iniziative come questa devono trovare di anno in anno una risposta sempre più positiva»

Telethon e Bnl unite per la solidarietà. In una comune battaglia per la raccolta fondi a favore della ricerca. Anche quest’anno Varese sarà protagonista della maratona della solidarietà, questo sabato, con punti nevralgici la sede della Bnl di via Volta e il banchetto in piazza del Podestà, realizzato insieme ad Avis. «Iniziative come questa devono trovare di anno in anno una risposta sempre più positiva - ha detto Roberto Molinari, assessore ai Servizi sociali - Questa positività è il risultato della sensibilità e dell’attenzione dei cittadini verso la ricerca, la quale non deve mai essere abbandonata».

«Telethon e Bnl cooperano con una grande sinergia per raccogliere fondi per la ricerca – ha spiegato il sindaco Davide Galimberti - Una ricerca verso il futuro e verso la speranza. Un fatto importante per la comunità perché si crea uno spirito di collaborazione e solidarietà tra i cittadini e i bisognosi di cure. Sono molti coloro che hanno beneficiato già dei risultati ottenuti con i fondi donati alla ricerca, ma sono ancora in tanti coloro che sperano di riceverne uno, quindi sarà importante donare un contributo, sabato ma anche durante l’anno. Il mio appello è rivolto a tutti i varesini e a tutti coloro che in questi giorni saranno presenti a Varese».

Telethon è la raccolta di fondi per la ricerca sulla Distrofia Muscolare, su tutte le altre Malattie Neuromuscolari e sulle Malattie Genetiche e Rare che non hanno ancora una causa conosciuta o una terapia. Si tratta in genere di malattie molto gravi, invalidanti e progressive fino alla perdita delle funzioni essenziali e della vita stessa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA