Cade dalla moto e muore sul colpo
I rilievi dell’incidente sono stati affidati ai carabinieri. Qui sopra la moto distrutta della vittima (Foto by Varese Press)

Cade dalla moto e muore sul colpo

Seconda vittima in due giorni, questa volta a Travedona Monate: il novarese Aldo De Tommaso, 48 anni, avrebbe fatto tutto da solo

TRAVEDONA MONATE - Ancora sangue sulle strade del Varesotto: ieri pomeriggio, infatti, un altro motociclista è morto dopo aver perso il controllo del suo mezzo, una Kawasaki di grossa cilindrata. Il gravissimo incidente è avvenuto intorno alle 16. Ancora non sono chiare le circostanze dell’accaduto. Fatto sta che nel giro di 24 ore, due motociclisti hanno perso la vita in provincia di Varese: dopo il giovane di Fabrizio Spinoso, 23 anni di Villacortese morto a Castellanza venerdì in circostanze simili, sulle strade di Travedona Monate è toccato ad Aldo De Tommaso, classe 1969, residente nel Novarese.

Anche in questo caso, infatti, non ci sarebbero altri veicoli coinvolti. L’uomo avrebbe fatto tutto da solo. L’incidente è avvenuto lungo una strada tristemente nota, soprattutto in passato, per sinistri di una certa gravità, anche se già da qualche tempo non si registravano episodi tanto drammatici. Stava infatti viaggiando lungo la SS629, da Malgesso in direzione di Travedona Monate. Potrebbe essere stato tradito dalla velocità, ma si tratta di aspetti che sono ancora al vaglio degli investigatori. Sta di fatto che dopo il curvone del cavalcavia ha perso il controllo della moto, finendo sull’asfalto. Un impatto violentissimo che non gli ha lasciato scampo.

Un testimone lo avrebbe visto “filare” piuttosto velocemente, ma si attendono ulteriori riscontri. Il botto è stato terribile. La motocicletta di grossa cilindrata è andata praticamente disintegrata nello schianto e per il motociclista non c’è stato nulla da fare. Sul luogo del tragico incidente sono intervenuti i carabinieri della stazione di Ternate e i mezzi del 118, ma quando sono arrivati il motociclista era già deceduto.

I militari hanno raccolto le testimonianze dell’accaduto in modo da ricostruire con esattezza come si sono svolti i fatti. Attraverso gli accertamenti che sono tuttora in corso i carabinieri stanno tentando di definire anche le cause dell’incidente.

Alla base della tragedia potrebbe esserci stato anche un malore, un problema di natura meccanica oppure una manovra sbagliata. Ma saranno i rilievi a stabilire con precisione per quale motivo il motociclista ha perso il controllo della grossa moto finendo a terra. I militari si sono soffermati a lungo in strada a caccia di elementi utili alle indagini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA