Gesto d’amore per chi è in difficoltà  . Alla scoperta dell’affido familiare

Gesto d’amore per chi è in difficoltà

. Alla scoperta dell’affido familiare

A novembre due incontri sul tema organizzati dall’Ufficio di Piano e L’Aquilone a Tradate

TRADATE - Anche quest’anno l’Ufficio di Piano di Tradate promuove l’affido familiare sul suo territorio con una serie d’iniziative in collaborazione con la cooperativa sociale L’Aquilone.

Si tratta d’incontri rivolti alle famiglie per saperne di più e orientarsi nella possibile scelta. Queste conferenze non sono limitate al Comune di Tradate ma interessano anche gli enti locali vicini di Venegono Inferiore, Venegono Superiore, Vedano Olona, Castiglione Olona, Gornate, Castelseprio e Lonate Ceppino. In particolare nei mesi di ottobre e novembre è stato programmato un ciclo d’incontri serali per condividere insieme non solo le informazioni, ma anche le aspettative e le motivazioni, i dubbi e le incertezze attraverso l’approfondimento di cosa comporti un progetto di affido familiare nel suo intero sviluppo.

I primi incontri svoltisi ad ottobre hanno avuto un approccio di tipo informativo, per capire l’importanza e l’attualità di questa istituzione familiare rispetto alla realtà sociale odierna e per soppesarne i risvolti emotivi, ascoltando le testimonianze dirette di famiglie affidatarie che hanno vissuto l’esperienza dell’affido e hanno superato le difficoltà condividendole con altre famiglie e con i gruppi di sostegno. I prossimi incontri di novembre invece punteranno sul ruolo fondamentale proprio dei gruppi di sostegno e degli operatori sociali che hanno la regia di un progetto di affido. A questo proposito si discuterà della progettazione insieme delle fasi dell’affido e del patto di alleanza che esiste fra famiglie, operatori e servizi.

I due incontri, che si svolgeranno l’8 e il 15 novembre, sono condotti dall’assistente sociale Valentina Satriano e dalla psicologa Antonella Marzioli e sono rivolti in particolare a coppie, sposate o conviventi, single, con o senza figli, senza limiti di età: tutti infatti, compiuti i 18 anni, possono fare affido. Le serate si svolgeranno a Venegono Inferiore nella Sala delle Associazioni in via Trieste, dalle 20.30 fino alle 22.30.

La promozione dell’affido familiare è un atto di politica sociale molto importante e di sostegno all’infanzia, che comporta anche un’azione di prevenzione nei confronti delle emergenze familiari che troppo spesso finiscono in tragedia.

Per maggiori informazioni e/o per adesioni è possibile scrivere a: servizioaffidizonale@laquilonescs.it.

Prevenire è meglio che curare e Tradate vuole essere in prima linea per offrire ad ogni bambino il diritto ad avere una famiglia vera, che lo aiuti a crescere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA