La banda larga di Eolo vuole l'Italia. E parte dalla scuola di Gavirate
Il nuovo servizio a 100 mega di Eolo parte gratuitamente dall’Istituto comprensivo di Gavirate ma sarà disponibile anche per i vecchi abbonati (Foto by Varese Press)

La banda larga di Eolo vuole l'Italia. E parte dalla scuola di Gavirate

La connessione, simile ad una fibra ottica, sarà gratuita per l’istituto

Eolo fa scuola a Gavirate: nel vero senso della parola. E da Gavirate arriverà in tutta Italia. La nuova banda larga di Luca Spada “viaggia” come una fibra ottica. Soluzione per gli istituti scolastici nazionali e per le famiglie. Il progetto è ambizioso ma fattibile: questo il plus valore dell’innovazione.

«Per noi è fondamentale questa innovazione - spiega David Arioli, preside dell’istituto comprensivo statale di Gavirate - L’anno prossimo le prove invalsi per l’ammissione agli esami di terza media dovranno essere eseguite online. L’attuale sistema non è in grado di supportare 20 computer connessi contemporaneamente. Grazie a Eolo potremo farlo».

Vale per il resto delle scuole italiane. E non solo. Vale per le aziende, vale per le piccole imprese. La nuova banda larga sarà gratuitamente messa a disposizione da Eolo all’istituto gaviratese sino al 2023. Eolo 100 promette, per mantenere, tutto questo. «Negli ultimi due anni i servizi e i consumi su internet sono radicalmente cambiati e dall’utilizzo per ricerche o per leggere la posta elettronica si è passati in maniera molto più massiccia allo streaming; un cambiamento questo che ha messo molto sotto pressione le reti», ha detto Spada ieri incontrando i ragazzi dell’istituto che sarà test-imone di un successo varesino nel resto d’Italia.

E il servizio a 100 mega sarà disponibile anche per i vecchi abbonati. «Siamo contenti che Eolo ci offra una migliore connettività in tutto il paese e per tutti i nostri cittadini - ha detto Massimo Parola, vicesindaco di Gavirate - Grazie a questa sinergia tra pubblico e privato la scuola media di Gavirate avrà per 5 anni questo servizio gratuitamente». Arioli aggiunge: «Per la nostra scuola è fondamentale. Rischiare di restare isolati potrebbe penalizzare gli alunni».

La nuova rete di Eolo si basa su una recentissima tecnologia. Lavorando sulla velocità “senza cavi”.«Abbiamo realizzato un nuovo servizio di accesso wireless che consente, attraverso nuove tecnologie, di avere anche fuori dalle città dove non è presente la fibra ottica un servizio che è assolutamente paragonabile e simile», spiega Spada.

E i ragazzi? Ieri erano tanti gli studenti presenti all’auditorium di Gavirate per la presentazione del progetto. Tutti entusiasti. Loro sanno, anche a 12 anni, cosa significa banda larga, fibra ottica, meglio di molti imprenditori. Sono il futuro. Eolo sceglie di iniziare da qui. Da una scuola. Puntando al resto d’Italia. In tempi anche abbastanza contenuti.

Gavirate fa scuola, Eolo è pronta ad espandersi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA