Sospiro di sollievo per Bardello. Bilancio approvato, si va alle urne

Sospiro di sollievo per Bardello. Bilancio approvato, si va alle urne

Scongiurato il commissariamento, nuovo sindaco a giugno. Cecchinato: «Era il momento della responsabilità»

Niente commissariamento per il Comune di Bardello; il consiglio comunale dopo la clamorosa bocciatura del bilancio previsionale avvenuta nella seduta di fine marzo, ha approvato il documento all’unanimità nella riunione di mercoledì sera.

L’accordo tra i dieci consiglieri comunali, i cinque della maggioranza, i due dissidenti e i tre della minoranza, è stata raggiunto su un documento preliminare, presentato tramite interpellanza urgente dall’opposizione e firmato da tutti i consiglieri, che ha preceduto l’approvazione del bilancio. Documento che si fonda su quattro punti: la non completa informazione inerente gli atti in discussione nel consiglio comunale del 29 marzo; la non completa informazione sulla ricaduta della bocciatura del bilancio su progetti ritenuti da tutti i presenti fondamentali per il paese tra i quali il rifacimento dei servizi igienici della scuola elementare e l’asfaltatura di via IV Novembre; in mancanza di una maggioranza autosufficiente, l’unione delle forze superando le contrapposizioni, facendo tutti un passo indietro, per completare nel migliore dei modi questo mandato amministrativo; la prevalenza del senso di responsabilità di tutti i consiglieri.

Unendo le forze presenti nell’assemblea civica, che verrà sciolta tra pochi giorni in vista delle elezioni anticipati all’11 giugno dopo la rinuncia del sindaco Egidio Calvi per gravi motivi di salute, il bilancio previsionale è stato approvato all’unanimità. Visto l’accordo raggiunto e un clima amministrativo migliore, nonostante l’imminenza delle elezioni, non dovrebbero esserci problemi per l’approvazione anche del bilancio consuntivo 2016 in programma nel consiglio comunale convocato il prossimo 1° maggio.

«Detto che la questione dei bagni della scuola era un triste bluff da campagna elettorale - ha detto Damiano Cecchinato, capogruppo di minoranza - che triste spettacolo stiamo dando? Vogliamo vivere anche in futuro in un paese diviso? È arrivato il momento di mettere da parte le faziosità e affrontare con senso di responsabilità la situazione; voglio credere che si sia trattato di spiacevoli equivoci».

«Siamo soddisfatti che la minoranza, mostrando senso di responsabilità, abbia modificato il proprio voto sul bilancio rispetto a marzo - afferma il vicesindaco Luciano Puggioni - ringrazio tutti i consiglieri che hanno guardato oltre le contrapposizioni politiche, per il bene del paese». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA