Una due-giorni da favola. Fra Medioevo e fantasy
Il 24 e 25 settembre Arcisate è pronta a tuffarsi nella Storia: appuntamento al Parco Lagozza

Una due-giorni da favola. Fra Medioevo e fantasy

Nella stupenda cornice del Parco Lagozza di Arcisate anche grandi novità: la falconeria e gli sbandieratori

Arcisate si tuffa nella Storia, fra Medioevo e fantasy. Il 24 e 25 settembre al Parco Lagozza il Comune - in collaborazione con APE Amicizia per Educare e con la partecipazione della Pro Loco di Arcisate, del Gruppo Alpini di Arcisate, del Corpo Musicale di Arcisate e del Corpo Musicale di Brenno Useria, Protezione civile di Arcisate, CRI Comitato della Valceresio, 1,2,3... mamma e Istituzione A. Parmiani - propone una due-giorni da favola.

Gli eventi in programma

Il programma è nutrito: sabato alle 18 apertura della manifestazione Arcisate in Fiaba con l’arrivo dei Musici medievali della Terra di Mezzo e cena medievale alle 19 alla locanda della contea degli Hobbit. Alle 21 spettacolo di Fuoco medievale.

Domenica alle 10 si apriranno gli accampamenti e alle 11 ci sarà uno spettacolo di teatro itinerante mentre gli amici Elfi si esibiranno nel tiro con l’arco. Gli Sbandieratori e Musici dei Dovara proporranno il loro primo grande spettacolo alle 11.30. A seguire il pranzo medievale alla locanda degli Hobbit e i Musici della Terra di Mezzo.

Dalle 13.30, al via i combattimenti degli uomini di Gondor, seguiti dalla Falconeria Maestra con Gandalf il Mago. Nel corso del pomeriggio gli intrattenimenti saranno diversi e in contemporanea: combattimenti, musica, laboratori per bambini e ragazzi (si potrà imparare a disegnare con il mosto d’uva e altri ingredienti naturali, costruire con il legno, preparare pozioni magiche e tirare con l’arco con gli amici Elfi) e partecipare all’animazione a tema Il Signore degli Anelli, con vestizione in costume. La giornata si concluderà alle 17.30 con un secondo appuntamento con gli Sbandieratori a Gran Burrone e il Ritorno del Re con il gran finale e torneo d’armi.

Per tutta la durata della manifestazione resterà in funzione lo stand gastronomico, si potranno visitare gli spazi espositivi tematici e ammirare gli antichi mestieri: i banchi degli artigiani con armi, elmi, scudi e armature in mostra; quello dell’armaiolo, dove sarà illustrata la tecnica di assemblaggio delle cotte di maglia ad anelli e rivettate; il banco del pittore, dove si mostrerà la tecnica pittorica dell’affresco con esempi dal vivo. E ancora: il banco dell’arciere provvisto di frecce fatte a mano, da guerra e da caccia, e archi in legno; quello dello speziale, del cerusico, della cucina. Oggettistica a tema sarà acquistabile anche nei mercatini dislocati negli accampamenti. Una cornice stupenda per una festa a misura di adulti e bambini. Per informazioni www.apebrenno.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA