Nonna Pina e una festa da record: «Siate felici e camperete 108 anni»
Nonna Giuseppina con la sua pronipote Anna: quattro generazioni in famiglia

Nonna Pina e una festa da record: «Siate felici e camperete 108 anni»

Ispra - Ieri al Don Guanella torte, abbracci e sorrisi per il traguardo dell’incredibile signora Monga. Che ha dispensato la sua “ricetta”

Grande festa ieri pomeriggio alla Casa Don Guanella di Barza a Ispra, dove la signora Giuseppina Monga, per tutti Pina, ha festeggiato il suo compleanno numero 108. Un traguardo da record che, come abbiamo raccontato ieri sulle pagine del nostro giornale, ne fa la donna più anziana della provincia di Varese.

Quattro generazioni

A festeggiare nonna Pina sono arrivati naturalmente tanti parenti, tra cui il figlio Claudio, la nuora Elena, nipoti e la pronipote Anna di otto anni, oltre al sindaco di Angera Alessandro Paladini Molgora, paese dove la signora ha abitato fino al 2012, il quale ha portato gli auguri di tutta la città.
Quattro generazioni della famiglia Monga si sono incontrate ieri per festeggiare un compleanno davvero speciale e che ha davvero pochi eguali. Sono state ben due le torte preparate dal personale del Don Guanella, che la signora Pina ha assaggiato, dimostrando come l’appetito davvero non le manchi. «Le torte erano buonissime, le ho mangiate tutte e due; è stato tutto bello, anche troppo» le parole emozionate della festeggiata, commossa e al tempo stesso felice di tante attenzioni e affetto per il suo compleanno.
«Per l’agitazione del pre-festa ieri notte ha dormito poco» raccontano le educatrici del Don Guanella, che accudiscono tutti i giorni, con grande amore, nonna Pina. I familiari, gli amici, lo stesso sindaco, che ha fatto indossare la fascia tricolore alla pronipote della festeggiata, si sono detti orgogliosi di lei, che è stata ovviamente ricercatissima per tutto il giorno. Persino al momento di soffiare sulle candeline le è squillato il cellulare: una chiacchierata al telefono per gli auguri prima di tornare ai festeggiamenti.

Un “caso” da studiare

Tra i tanti regali ricevuti anche quello speciale ideato per lei dalla maestra daniela, insegnante di religione della scuola primaria di Angera (frequentata dalla nipote Anna): ogni bimbo delle classi terze ha infatti realizzato un disegno per nonna Pina.
Una festa che ha davvero coinvolto tutta la struttura e che ha messo in luce ancora una volta la straordinaria verve della signora Giuseppina, che è anche diventata oggetto di studio da parte di un ente che sta studiando i segreti della sua longevità, sottoponendola periodicamente a controlli del sangue e delle urine, oltre che a interviste sulle sue abitudini di vita.
Una donna perfettamente lucida che tiene molto a presentarsi bene e a essere sempre in ordine, famosa anche per il suo senso dell’umorismo. «Bisogna cercare di star bene ed essere felici e non lamentarsi mai» il consiglio di nonna Pina ai giovani di oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA