Sempre più pattuglie sulle nostre strade ma gli incidenti sono in forte aumento
Sempre più pattuglie sul territorio

Sempre più pattuglie sulle nostre strade ma gli incidenti sono in forte aumento

Il report relativo al 2016 dell’attività della Polizia Locale certifica il trend. In forte calo, invece, i punti della patente decurtati

Negli ultimi anni sono in aumento gli incidenti stradali a fronte però di un più capillare pattugliamento del territorio da parte delle forze di Polizia Locale.

Sono i dati più lampanti che emergono dal rapporto annuale fornito dal corpo della città di Sesto Calende e riferito alle attività svolte nel corso del 2016. A fronte di un vistoso calo degli incidenti negli anni scorsi (31 nel 2014) il 2016 si è chiuso con un trend negativo: ben 52 incidenti, dei quali 34 con feriti. «Le strade più interessate da incidenti sono state la SS33, la sp 69 e la sp 48» spiega il comandante Michele Signò.

Tre le sospensioni di patenti e tre ritiri (contro i 5 degli anni precedenti) ma ben 777 le patenti segnalate per la sospensione in caso di recidiva. In forte calo invece i punti patente decurtati: solo 1554 (dei quali 110 da patenti rilasciate da meno di tre anni) contro i 15.021 del 2011; e i 9.596 nel 2010, quando a Sesto c’erano ancora i semafori.

Gli atti di polizia giudiziaria si attestano a 50 (contro i 36 del 2014) e i controlli sui cittadini extracomunitari sono stai 70, alcuni dei quali accompagnati per identificazione e procedimenti conseguenti. Tre i fogli di via emessi. In aumento invece i pattugliamenti e i servizi congiunti con le altre forze di polizia: «Sono stati effettuati 38 servizi congiunti e sono state organizzate 901 pattuglie di controlli di polizia stradale, con verifica di 9.211 veicoli e 6.946 multe».

In crescita i controlli in materia urbanistico-edilizia, di commercio e dei mercati con servizi in borghese: 502 accertamenti in materia anagrafica, 53 controlli nei mercati settimanali e straordinari e 40 servizi in borghese, 91 controlli in materia ambientale e urbanistico-edilizia con 4 comunicazioni di reato alla Procura e 6 sanzioni amministrative. Ben 52 controlli nei pubblici esercizi e 29 in materia di pubblicità, 8 nei cantieri, 7 per verificare l’occupazione di suolo pubblico.

È proseguita anche nel 2016 la partecipazione al Patto per la sicurezza dei laghi Maggiore e di Lugano, che ha visto coinvolti tanti organi di polizia coordinati dalla Prefettura e dalla Questura di Varese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA