Tavolo tecnico sulla crisi. Le prime idee per il rilancio
Il tavolo tecnico che si è tenuto ieri in Provincia

Tavolo tecnico sulla crisi. Le prime idee per il rilancio

Obiettivo quello di adottare misure per affrontare il problema occupazionale

LUINO - Tavolo tecnico in Provincia per affrontare in modo concreto il problema occupazionale nella zona del luinese provata dalla recente chiusura di due aziende a Germignaga, la Masci srl e la Italtrasfo srl e l’anno scorso dalla Imf di Luino, con relativa perdita di decine di posti di lavoro.

Il settore Lavoro della Provincia i Varese ha avviato un tavolo tecnico insieme ai Comuni di Germignaga e Luino, le parti sindacali e i rappresentanti dell’impresa sociale Ial, di Manpower e di Cesviv. Sempre sulla difficilissima situazione economica in cui versa l’Alto Varesotto, è attivo un altro tavolo, che vede in regia in qual caso la Camera di Commercio di Varese, con il coinvolgimento delle associazioni di categoria; l’obiettivo è sempre quello di affrontare il delicato tema della competitività produttiva della zona con i suoi posti di lavoro. «Il tavolo tecnico che a breve si riunirà ancora - commenta il consigliere provinciale con delega al Lavoro Giuseppe Licata - è stato costituito con l’obiettivo di individuare iniziative atte a ridurre l’impatto di queste crisi aziendali sui territori interessati, supportando il mantenimento ei livelli occupazionali».

Argomento talmente complesso che richiede la stretta collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti. «Il primo risultato certo del tavolo- prosegue Licata - è stato l’instaurazione di una preziosa sinergia tra i soggetti che nel territorio operano nel campo delle politiche del lavoro». Costituita questa sorta di rete, occorre affrontare in modo concreto il problema più urgente, ovvero la perdita di posti di lavoro e la ricollocazione dei lavoratori. «Nel corso della riunione - spiega il consigliere provinciale - sono state valutate le possibili azioni di rete rivolte alla ricollocazione dei dipendenti coinvolti in questa ed altre crisi aziendali». La soluzione non può che passare da una stretta sinergia tra pubblico e privato. «Verrà presentato a breve a Regione Lombardia, un progetto di partenariato pubblico privato per il finanziamento di iniziative di formazione e ricollocazione dei lavoratori della Masci, della Italtrasfo e della Imf, altra azienda siderurgica entrata in crisi lo scorso anno, anch’essa situata nel luinese» conclude Licata.

I Comuni di Luino e Germignaga sono ovviamente in prima fila per cercare una soluzione alla situazione che coinvolge tanti cittadini. «Di fronte alle crisi aziendali emerse negli scorsi mesi, stiamo cercando di attivare azioni efficaci, che mirino alla ricollocazione dei dipendenti - commenta su Facebook il sindaco di Germignaga Marco Fazio - sta per partire una rete che potrebbe dare risultati significativi; il lavoro è avviato e a gennaio incontreremo i lavoratori per presentare il progetto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA