Mercoledì 09 Luglio 2014

“Costa Sorriso”, l’amica dei disabili

«Ragazzi, prendetevi il vostro futuro»

I ragazzi di Costa Sorriso, orgogliosi con i loro prodotti

Costa Sorriso ha casa luinese e si dedica ai ragazzi disabili con uno sguardo al loro inserimento lavorativo. L’associazione ha un importante curriculum d’iniziative e, da ultima, in collaborazione con l’Acli di Voldomino, offre l’opportunità ai giovani d’impegnarsi dietro al bancone del bar del circolo.

Tra bibite da servire, caffè da preparare e ordinazioni da prendere i ragazzi tra i 18 e 20 anni possono venire a contatto per la prima volta con il mondo del lavoro e ricevere stimoli fondamentali per il loro futuro. «Abbiamo colto l’opportunità che il circolo di Voldomino gentilmente ci ha dato –spiega Raffaella Rota, tra le fondatrici dell’associazione- Così questi ragazzi che hanno finito il percorso scolastico possono fare i primi passi con una certa tranquillità e protezione nel mondo del lavoro; durante la serata a seguirli da vicino ci sono anche i genitori, tra i principali promotori dell’iniziativa. Lo scopo principale è dimostrare a loro e agli altri che hanno delle competenze richieste da un impegno specifico. Quest’attività estiva continuerà anche dopo con il “Progetto Autonomia” supportato anche da un educatore; l’obiettivo sarà quello di portare questi ragazzi ad avere una vita autonoma e saper gestire al meglio le proprie potenzialità».

E ancora: «È stato fatto un grande lavoro in rete supportato anche dal contatto con l’associazione Più di 21 di Cassano Magnago». Da sottolineare è anche l’iniziativa principe di Costa Sorriso: “il giardino degli aromi” che vede i ragazzi disabili protagonisti della coltivazione e del laboratorio di erbe aromatiche. L’attività ha visto anche la partecipazione dei bambini delle scuole materne e degli alunni del Centro di Formazione professionale di Luino.

«I ragazzi hanno potuto vedere il frutto del loro lavoro nel coltivare le piante fino ad arrivare al prodotto finito –spiega la presidente dell’associazione Daniela Martarelli- I giovani, poi, in qualità di “assistenti” e aiuto ai bambini più piccoli, si sono sentiti anche parte attiva. Costa Sorriso si prefigge di portare avanti per ogni giovane disabile un percorso educativo modellato personalmente sul singolo».

La consigliera di minoranza Enrica Nogara segue da vicino l’iniziativa : «Significativo è l’aver portato questa iniziativa a Voldomino, frazione luinese considerata il Bronx. Con Costa Sorriso Voldomino vive un forte slancio sociale, basti pensare all’attivissimo oratorio che offre possibilità di svago estivo a giovani di altre confessioni religiose. Uno dei rari esempi nella zona di oratorio parrocchiale e multiconfessionale».

© riproduzione riservata