Pensionato fa come Hulk in municipio: botte all’impiegato e alla vicesindaco
L’episodio è successo l’altro giorno a Castelseprio: in municipio si sono vissuti momenti di grandissima concitazione (Foto by archivio)

Pensionato fa come Hulk in municipio: botte all’impiegato e alla vicesindaco

Era arrivato in Comune a Castelseprio per chiedere di cambiare alloggio popolare, ma la situazione è precipitata. Gettata a terra l’esponente di giunta. Poi prende una stampante e la scaglia a terra

CASTELSEPRIO - Ha picchiato un dipendente comunale e ha aggredito il vicesindaco Sara Canavesi. E’ finita con una denuncia a piede libero per lesioni, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale e danneggiamento la turbolenta giornata in municipio a Castelseprio. I fatti si sono svolti qualche giorno fa, ma i provvedimenti di natura penale sono stati comminati nelle ultime ore, dopo che i carabinieri della stazione di Carnago, coordinati dai colleghi della Compagnia di Saronno, hanno ricostruito l’assurda vicenda.

La richiesta e la furia

A finire nei guai è stato un uomo di 73 anni residente in un alloggio popolare di Castelseprio. Non è ancora chiaro cosa sia accaduto. Sembra, tuttavia, che l’anziano volesse a tutti i costi, per motivi non chiari, cambiare il proprio alloggio con un altro, sempre nello stesso edificio. Il fatto che volesse cambiare aria resta un mistero. Probabilmente si trattava di una richiesta già avanzata nel recente passato, ma di fronte al fatto di non aver ricevuto una risposta affermativa si è impuntato a tal punto da recarsi nella sede del municipio facendo valere le proprie ragioni non proprio in maniera molto ortodossa.
Anzi nel giro di pochi minuti la situazione si è fatta incandescente. Dalle parole si è passati rapidamente ai fatti. L’anziano non ha voluto sentire scuse: appena gli è stato risposto che la sua richiesta non poteva essere esaudita è andato su tutte le furie scatenando la sua rabbia. La vittima delle sue ire è stato in particolare un dipendente dell’ufficio amministrativo del Comune di Castelseprio.

Dieci giorni di prognosi

In pochi istanti si è trasceso, tanto che in un impeto di rabbia il pubblico ufficiale è stato colpito al volto da un paio di cazzotti che lo hanno tramortito. Chi ha assistito alla scena ha tentato di riportare la situazione alla calma, ma non c’è stato molto da fare. L’uomo, imbufalito, se l’è presa anche con il vicesindaco spintonata e gettata a terra. Evidentemente non pago di ciò che aveva combinato, il pensionato è andato ben oltre la soglia di tolleranza, ampiamente oltrepassata con l’aggressione ai due pubblici ufficiali del Comune, avventandosi contro una fotocopiatrice. Dopo averla strappata dalla sua sede naturale l’ha scaraventata a terra danneggiandola. Ad avere la peggio è stato il dipendente comunale costretto, a causa del folle gesto dell’anziano, a ricorrere alle cure mediche dell’ospedale dove gli sono stati riconosciuti una decina di giorni di prognosi.
Sul posto i carabinieri della stazione di Carnago che hanno subito attivato le indagini per definire con esattezza l’evoluzione dell’assurda storia. I carabinieri dopo aver raccolto gli elementi hanno denunciato a piede libero l’aggressore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA