Domenica 02 Giugno 2013

Maroni al presidio di Husqvarna
"Una porcata per i lavoratori"

BIANDRONNO «Husqvarna è stata la protagonista di una porcata. Che ora pagano i lavoratori e il territorio». Non ha mezzi termini il presidente della Lombardia, Roberto Maroni, arrivato a sorpresa al presidio che i dipendenti Husqvarna hanno organizzato in occasione della festa della Repubblica. Sono arrivati i maggiori rappresentanti leghisti del territorio: dal sindaco di Biandronno Antonio Calabretta allo stesso Maroni, passando per i parlamentari Stefano Candiani, Fabio Rizzi e Giancarlo Giorgetti e il consigliere regionale Francesca Brianza.
Maroni ha promesso tutto il proprio impegno in favore della fabbrica di Cassinetta. Non sarà semplice vincere questa battaglia e il Pirellone da sé può fare poco: «La Regione non può affrontare direttamente il problema, ma siamo presenti al tavolo del ministero dello Sviluppo, e vogliamo continuare a mantenere alta l'attenzione dei cittadini. Perché finché se ne parla, si cerca una soluzione. Stiamo anche studiando delle iniziative per far sapere ai cittadini cosa sta accadendo, cosa stanno facendo questi grandi marchi tedeschi ed austriaci, per farli riflettere prima di compiere un acquisto».

IIl servizio su La Provincia in edicola lunedì 3 giugno

e.marletta

© riproduzione riservata