Un Salotto musicale a Villa Bossi. Sulle note del grande Beethoven

Un Salotto musicale a Villa Bossi. Sulle note del grande Beethoven

L’inaugurazione del nuovo spazio dello Studio Yamaha a Bodio avverrà domani sera alle 21

Sulle note del grande Beethoven sarà inaugurato, mercoledì 28 dicembre, alle 21, il nuovo “Salotto musicale” dello Studio Yamaha di Villa Bossi a Bodio, per un grande concerto di Giacomo Franci, organizzato dall’Accademia Europea Villa Bossi.

L’Accademia, da sempre sede di concerti prestigiosi, diventerà così un luogo in cui i grandi musicisti sperimentano i loro programmi, un salotto di confronto e discussione, di condivisione e amicizia, di passione, proprio come era abitudine nell’Ottocento, come quel famoso Salotto in cui suonava Frédéric Chopin, considerato il più grande compositore polacco ed uno dei più grandi pianisti della storia della musica. Perché aprire un Salotto musicale? «Per andare oltre il concetto di stagione musicale, un concetto tradizionale» risponde il presidente dell’Accademia Europea Villa Bossi Guido Bizzi: «per andare a creare un gruppo di appassionati, che possano essere coinvolti in un rapporto più intimo con la musica e con i suoi protagonisti, senza essere elitario». Come si crea questa alchimia musicale?

«Dopo il Salotto, il pubblico può parlare con il musicista, oppure ascoltare dischi». Quali dischi? «Abbiamo dischi di generi differenti; grazie alla donazione del Centro Culturale del CCR di Ispra, abbiamo acquisito oltre settemila vinili, per la maggior parte di musica classica, ma anche di Jazz e di rock, si tratta di un autentico tesoro che viene valorizzato in questo speciale salotto che può essere considerata un vero e proprio spazio polivalente». Perché polivalente? «Il Salotto, un ambiente della villa recentemente ristrutturato, favorisce l’ascolto, è un luogo per le masterclass ed è anche uno studio di registrazione a disposizione dei musicisti che vogliono registrare le loro esecuzioni. Il Salotto è intitolato a Yamaha che ci ha concesso il suo miglior strumento, il pianoforte Gran coda CFX». Per questa speciale serata di apertura un concerto interamente dedicato a Beethoven dal musicista Giacomo Franci, pianista e direttore d’orchestra italoamericano, direttore del New York Chamber Players, attivo a New York.

La sezione musicale Red Carpet Concerti cambia così volto e diventa il Salotto Musicale di Villa Bossi, il luogo in cui tutti gli appassionati di musica, cultori o neofiti, possono conoscere la grande musica e i grandi musicisti.

L’Accademia Europea Villa Bossi pensa in grande e, dopo alcuni anni di intenso lavoro, ha fondato e guida il progetto Neuma, i cui partner sono alcuni tra i maggiori conservatori europei. L’obiettivo – secondo gli infaticabili organizzatori - è creare una grande rete di stagioni concertistiche in cui lanciare le carriere dei giovani musicisti più promettenti del continente. Venti i concerti del progetto Neuma che sono stati eseguiti nell’anno 2016, mentre per il 2017 ne sono in programma 80, mentre l’ambizione è quella di realizzarne circa duecento per il 2018.
Al termine del concerto seguirà un rinfresco. Informazioni e prenotazioni: Ermanno: 320 8635186 - [email protected] Villa Bossi: via Bossi, 33 - Bodio Lomnago. (Varese).


© RIPRODUZIONE RISERVATA