«Vi dico quando ci sono gli Autovelox. Perché prevenzione è sicurezza»

«Vi dico quando ci sono gli Autovelox. Perché prevenzione è sicurezza»

L’iniziativa del sindaco verrà effettuata senza specificare orari e strade

Puntare sulla prevenzione per garantire a tutti gli utenti delle strade comunali un livello elevato di sicurezza stradale. Questo l’obiettivo dell’amministrazione di Cadrezzate che ha deciso di avvertire anticipatamente gli automobilisti, tramite avvisi pubblicati sul sito web del Comune, sulla pagina Facebook e su Whatsapp, sui giorni in cui la polizia locale effettuerà i controlli della velocità mediante l’utilizzo dell’autovelox mobile.

Con un semplice avviso, pubblicato anche sulla App del Comune, gli automobilisti vengono avvertiti con qualche giorno d’anticipo, senza ovviamente specificare gli orari e le strade in cui la polizia locale sarà presente, della presenza dell’autovelox sulle strade comunali. «Migliorare la sicurezza stradale è un impegno che ho preso con i cadrezzatesi e che intendo portare avanti - spiega il sindaco Cristian Robustellini - questa iniziativa di avvertire della presenza dell’autovelox è chiaramente rivolta alla prevenzione e non alla volontà di fare cassa, anche perché, come i numeri del bilancio dimostrano chiaramente, le multe incidono solo del 3%».

L’ultimo avviso pubblicato dal Comune è di questi giorni; i controlli sono iniziati ieri e proseguiranno fino a domani. La questione della sicurezza stradale è quanto mai attuale visto l’elevato numero di incidenti stradali, anche mortali, che si sono verificati in provincia di Varese nelle ultime settimane.

«Meglio puntare sulla prevenzione che piangere dopo le vittime degli incidenti - sottolinea Robustellini - anche sul nostro territorio in passato si sono purtroppo verificati incidenti stradali gravi, anche mortali». Cadrezzate è attraversata da una strada provinciale molto trafficata; le vie Mogno e Vallerini in particolare. La giunta recentemente ha messo in atto una serie di iniziativa volte a proteggere i pedoni, potenziando ad esempio l’illuminazione e la cartellonistica stradale e anche realizzando nuovi marciapiedi. Avvisare gli automobilisti, cadrezzatesi e non, che passano dal paese, della presenza dell’autovelox, è un invito chiaro ad andare piano, anche sulle strade cosiddette secondarie.

«Entro il 2018 - garantisce il sindaco - volgiamo realizzare i marciapiedi anche in via per Brebbia, in modo che tutto il centro abitato ne sia dotato e che i pedoni siano protetti». Un altro obiettivo del Comune è quello di realizzare, sempre entro l’anno prossimo, quattro spartitraffico all’altezza dello svincolo per Brebbia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA