«Via ai lavori per l’opera del secolo». Del sindaco la prima “picconata”
Il primo passo del progetto è l’abbattimento del muro di cinta della Villa: Cristian Robustellini ha fatto il primo passo

«Via ai lavori per l’opera del secolo». Del sindaco la prima “picconata”

Il parco di Villa Bozza Quaini ospiterà parchi, uffici e anche un museo cittadino

È stato il sindaco di Cadrezzate Cristian Robustellini, piccone alla mano, ieri mattina, a dare il via ai lavori al parco di Villa Bozza Quaini, che il Comune ha acquistato, per 590 mila euro, con tutto lo storico edificio che ospiterà il municipio, diventando il fulcro del paese, proprio com’era tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento.

I primi lavori, iniziati ieri, riguarderanno l’abbattimento del muro di cinta della villa che consentirà a Cadrezzate di avere una piazza proprio nel cuore della cittadina, di grandi dimensioni, con annesso parco e panchine dove poter socializzare, riunificando di fatto le altre piazze del paese, Davi, Garibaldi e quella della posta. Una volta completato l’abbattimento del muro, verranno realizzate le cordonature e in un lato del parco verranno istituiti dei parcheggi pubblici. «Tutto questo - ricorda Robustellini - senza accendere nuovi mutui o aumentare le tasse; il progetto sarà finanziato con risorse proprie, attraverso la riallocazione di altre risorse e alla dismissione di altri beni comunali. Un’operazione che definirei di finanza creativa applicata che non comporterà oneri per i cadrezzatesi».

Un progetto molto ambizioso quello messo in campo dall’amministrazione di Cadrezzate, destinato a rivoluzionare il volto del centro paese. Villa Quaini non ospiterà solo, gradualmente, gli uffici comunali ma anche ad esempio, dopo alcuni lavori di ristrutturazione, un museo dedicato alla storia e alla tradizione di Cadrezzate; il Museo del Sabbione, dal nome della località lacustre palafitticola che sorge sul lago di Monate e che è patrimonio Unesco. Nella Villa che ospiterà anche la biblioteca, verranno celebrati matrimoni ed eventi in grado di rilanciare la vocazione turistica di Cadrezzate; nell’attuale municipio verrà realizzato un asilo nido.

«L’obiettivo è rendere il più presto possibile fruibile il parco e la villa per i cittadini - prosegue il sindaco - grazie a questo intervento i pedoni saranno più sicuri e ci saranno anche nuovi parcheggi di cui il paese ha bisogno. Credo sia l’opera pubblica del secolo per Cadrezzate che avrà un nuovo palazzo comunale e che riporterà al centro della vita del paese un luogo storico come Villa Bozza Quaini che è sempre stato il centro culturale e sociale di Cadrezzate».


© RIPRODUZIONE RISERVATA