«Palazzo Verbania sia riferimento per la cultura»
Palazzo Verbania con la facciata già restaurata: i lavori proseguono e dovrebbero finire entro il 2018 (Foto by Archivio)

«Palazzo Verbania sia riferimento per la cultura»

È stato l’auspicio del sindaco Pellicini all’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università popolare

LUINO - E’ stato inaugurato a Luino l’anno accademico dell’Università popolare; ad aprire il ciclo autunnale delle lezioni è stato il professor Silvio Raffo. Ad ascoltare il professore varesino, che è intervenuto nella sala consiliare del Comune di Luino, c’erano anche il presidente dell’Università Popolare Maurizio Pesenti e il sindaco Andrea Pellicini. «Inauguriamo il ciclo autunnale dell’Università - ha detto il presidente Pesenti - ringrazio il sindaco Pellicini e l’amministrazione comunale di Luino per averci concesso l’utilizzo della sala del consiglio comunale del municipio».

Proprio sulla location che ospita il ciclo di lezioni dell’Università Popolare è intervenuto anche il primo cittadino, con un auspicio per il prossimo anno accademico. «E’ un piacere ospitarvi in questa sala - ha affermato il sindaco di Luino - auspico che sia possibile utilizzare Palazzo Verbania durante l’autunno del 2018». Se sul prestigio della sala consiliare non si discute, è innegabile però sottolineare la bellezza e la storia del Verbania, che si affaccia in tutto il suo splendore proprio sul lago Maggiore. L’amministrazione comunale è impegnata in un ambizioso lavoro di recupero e rilancio della struttura, destinata a diventare punto di riferimento culturale per tutta la città e quindi sede più che mai adatta a ospitare una manifestazione come l’Università Popolare. I lavori sono ancora in corso e l’auspicio del Comune è che il 2018 possa essere l’anno buono per completare l’intervento; nello scorso mese di aprile è stata svelata, a sorpresa, la facciata d’ingresso del palazzo, tornata agli antichi splendori con tutte le sue decorazioni originali, come i luinesi e i turisti hanno potuto ammirare con i loro occhi una volta tolti i ponteggi.

Un po’ alla volta, il Verbania sta tornando alla sua bellezza; i lavori sono finanziati dal Comune, da Regione Lombardia e da Fondazione Cariplo. Palazzo Verbania fa parte del lungolago di Luino e della storia della città. E’ stato decantato nella lirica “Terrazza” di Vittorio Sereni e raccontato anche da Piero Chiara che ci ambienta la sua opera “Il piatto piange”; una volta completato il restauro, gli archivi dei due grandi scrittori luinesi saranno ospitati proprio a Palazzo Verbania, che tornerà a essere la casa della cultura di Luino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA