Rivoluzione parcheggi. Saranno più cari per i turisti
Cambiano prezzi e modalità della sosta ad Angera (Foto by Archivio Web)

Rivoluzione parcheggi. Saranno più cari per i turisti

E meno cari per i residenti: così ha deciso la giunta Molgora. Il nuovo piano al via dal 2018

ANGERA - Rivoluzione dei parcheggi blu in riva al lago Maggiore: dall’inizio del prossimo anno, infatti, i residenti pagheranno un po’ di meno, mentre chi arriva da fuori pagherà qualcosa in più.

E’ la novità più rilevante di un piano complessivo della viabilità che vede differenze minime in fatto di cifre, ma molto rilevanti dal punto di vista della decisione politica. Lo ha confermato il sindaco Alessandro Paladini Molgora: «Il piano – ha annunciato il primo cittadino – verrà attivato con l’inizio del nuovo anno. Nello specifico l’intenzione è quella di far pagare 1,20 euro all’ora ai non residenti di Angera e 0,80 centesimi all’ora ai cittadini angeresi».

Il Comune avrebbe potuto promuovere le novità del parcheggio a pagamento già qualche mese fa, ma forse in estate sarebbe stata una scelta penalizzante dal punto i vista dell’attrattività turistica, tanto da procrastinare fino all’inizio dell’incipiente 2018.

Il provvedimento privilegia chi vive ad Angera e penalizza leggermente chi, invece, arriva da fuori a partire dai visitatori. Angera resta una meta di grande attrazione, non dimentichiamolo.

«Stiamo parlando – dice il sindaco Molgora – di una differenza lievissima, di soli 20 centesimi». L’attuale sistema, infatti, prevede il pagamento di un euro all’ora.

C’è, però, una buona notizia per tutti e non solo per chi vive in città. «Abbiamo deciso – dice il primo cittadino – di rendere gratuiti i primi dieci minuti di sosta. In questo modo cerchiamo di andare in contro all’utente mordi e fuggi che magari deve fermarsi solo per pochi minuti, magari anche solo per un caffè». Complessivamente verrà rivisto anche il numero complessivo di parcheggi blu nella zona di piazza Garibaldi, per intenderci nell’area lungolago: «Verranno allargati gli stalli – ha chiarito il primo cittadino – ci saranno undici posti in meno. Abbiamo risposto così alla richiesta di chi ha segnalato che i vecchi posti erano ormai troppo stretti».

Una modifica “pratica” che taglierà qualche posto a beneficio della comodità di chi si ferma in sosta in riva al Lago Maggiore.

Sono previste delle modifiche anche rispetto ai parcheggi liberi in centro. Per intenderci quelli utilizzati dai fedeli che assistono alla messa.

Per garantire un maggiore turn over, agevolando chi va in chiesa, verrà istituito il disco orario anche di domenica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA