A Cardano artisti di strada

nel ricordo della sindaca

A Cardano artisti di strada 
 nel ricordo della sindaca

L’infiorata in memoria di Laura Prati (Foto by varesepress)

Cardano al Campo -  

Laura nel Mast. Oltre che nel cuore, come dice l’infiorata che il gruppo Amaranto realizza sul sagrato della chiesa di Sant’Anastasio, un biglietto da visita di cinquanta metri quadrati che sembra proprio dare il benvenuto al pubblico di questa seconda edizione del Malpensa Street Festival.

Il Mast, appunto, voluto e sostenuto da Laura Prati, la sindaca tragicamente mancata lo scorso luglio e alla quale il festival di quest’anno è dedicato.

In segno anche di ringraziamento.

«L’anno scorso è stato motivo di discussione in famiglia – raccontava pochi giorni fa il marito Pino Poliseno -. Io le dicevo di aspettare, invece lei si è subito innamorata e sentita coinvolta nel valore culturale di questo progetto».

Il primo da sindaca. Lui, Pino, le aveva detto di andare piano, l’impegno era grande in soli due mesi. Ma Laura è andata avanti e a settembre la prima edizione di questo festival di artisti di strada, nuovo circo, acrobazie, spettacoli aerei e teatro verticale, che il Comune di Cardano, allora come oggi, ha organizzato con l’associazione culturale Atratti, ha riscosso un successo enorme. «Alla fine – aggiunge Pino – aveva ragione lei».

E ora, dopo le anteprime dei giorni scorsi a Jerago con Orago, Besnate e Gallarate, il Mast entra nel vivo a Cardano al Campo, ieri e oggi, con quasi cinquanta tra spettacoli ed eventi in due giorni, dislocati dalle 16 alle 23 in diverse piazze e strade della città.

Oggi il programma prevede alle 16 il clown mimo Ete dall’Argentina (anche alle 18,30) e la danza di Somantica Project (anche alle 22,15), alle 16,30 lo spettacolo musicale acrobatico di Crazy Pony (anche alle 20,30), alle 17 l’acrobatica di ArtNam, di Simone Riccio (entrambi anche alle 20,30) e il nuovo circo di Dikothomia dalla Spagna (anche alle 22).

Alle 18 la giocoleria dal Giappone di Shinya Murayama (anche alle 21,15), il circo contemporaneo di Stefano Di Renzo (anche alle 21,15), “Tutti in valigia” con Luigi Ciotta (anche alle 22) e il Circo Patuf dal Sud America (anche alle 22).

Alle 19 e alle 22 l’acrobatica aerea del Duo Artemis, alle 21,15 la clownerie argentina di Fede Scoch. Conclude alle 23 al Quarto Stato lo spettacolo musicale di Baraccone Express. Oltre a poter vedere agli incroci delle strade Agro il clown.

Nella Casa Paolo VI, in piazza Mazzini, si può incontrare Enz Percus, percussionista polistrumentale che presenta l’Handpan, strumento fuori dal comune.

Ieri, tra una performance e l’altra, si poteva godere anche di un attimo di relax grazie a Giuseppe Talamia, il lustrascarpe. Che oltre a calzature, quando trovava sandali o infradito, lustrava i piedi, e accompagnava i clienti sul “red carpet”.

Difficile incontrarlo oggi, però. La domenica è il giorno in cui fa il facchino.

Sarà però sempre al Mast. Forse proprio a invitare tutti “in valigia”.n  Sara Magnoli

© riproduzione riservata

Accedi al sito per commentare
PubblicitàSPM
SpecialiSPM