Lunedì 16 Dicembre 2013

Aguzzar l’ingegno salva il business

E spunta il negozio salva-camoscio

Per Natale scarpe e borse scamosciate come nuove, nel nuovo punto vendita che aprirà questa settimana al centro commerciale Le Corti. La crisi aguzza l’ingegno e un po’ tutti si tende a disfarsi delle cose vecchie il più tardi possibile.

Mettendo insieme queste due realtà, ecco che da un laboratorio del milanese sbarca a Varese il primo negozio dedicato in esclusiva alla rigenerazione dei pellami, in particolare degli accessori.

L’idea di un punto vendita per rimettere a nuovo vecchie scarpe, borse, ma anche giubbotti e pellicce è di Gerardo Delli Bovi, titolare della Dbg Service di Sedriano: «La crisi avanzava e noi che operiamo nel settore dei servizi per lavaggio capi in pelle sentivamo che le cose non andavano bene. Allora abbiamo pensato a qualcosa di innovativo per distinguerci dalla massa».

«Abbiamo puntato sugli accessori che per le loro piccole dimensioni e per la presenza di cerniere nel lavaggio spesso rischiavano di rompersi. La risposta è stata straordinaria. Per molte persone il nostro intervento di pulitura significa la restituzione di un oggetto caro, come la borsa per le donne: andrebbero lavate ogni settimana».

L’innovazione sta nell’utilizzo nel lavaggio di un sistema di idrocarburi che rigenerata la pelle semplice con un processo che rinnova la pelle al 90% con acqua sanificata. Ci sono voluti tre anni per affermarsi sul mercato, per superare la diffidenza, lo scetticismo e le difficoltà a far comprendere l’efficacia del processo. Prima a Milano collaborando con i calzolai e poi con le lavanderie, che così potevano offrire un servizio aggiuntivo alla propria clientela.

Ora i tempi sono maturi per arrivare direttamente ai clienti e Delli Bovi ha scelto di farlo partendo da Varese.

«Abbiamo scelto un negozio in un posto bello come Varese dove contiamo di rivolgerci a un particolare segmento di mercato medio alto». E proprio da qui potrebbe nascere un franchising in altre parti d’Italia. Per ora il personale arriverà direttamente dalla DbG Service, serve una conoscenza specifica del prodotto, ma se la cosa decolla certo l’attività si potrebbe allargare e prevedere la formazione di addetti in loco.

Per rimettere a nuovo le scarpe di una vita, quelle che ormai non fanno più, quelle del giorno del matrimonio che sono un caro ricordo, delle firmate icona di un’epoca, basteranno una trentina di euro.

Insomma la crisi si fa sentire, ma il genio italico non tarda a dare risposte nel segno di quel riuso tanto caro ai nostri nonni e che ora apre la strada anche al ritorno di professioni che negli anni si sono via via dimenticate.

© riproduzione riservata