Colpaccio della banda delle ville Bottino da 70mila euro a Saltrio
Ancora un colpo dei ladri in Valceresio: razziata una villa a Saltrio

Colpaccio della banda delle ville
Bottino da 70mila euro a Saltrio

Si sono arrampicati sulle grondaie: hanno portato via le macchine. Forse hanno stordito il cane con l’ammoniaca. Altro furto in zona

SALTRIO - Banda delle ville in azione tra Saltrio e Viggiù: i ladri, infatti, hanno colpito in via Lazzaretto saccheggiando due pregevoli residenze. In particolare ad aver attirato la loro attenzione è stata una lussuosa villa immersa in un enorme giardino. L’hanno saccheggiata portando via un bottino che potrebbe sfiorare i 70.000 euro: hanno preso, infatti, anche due macchine, una Mercedes ClasseA 180 color argento targata EW822RP e una Fiat Panda bianca, nuovo modello, targata ER230XA. Nel caso in cui qualcuno dovesse notarle da qualche parte contatti subito il 112.
I fatti si sono svolti mercoledì notte intorno alle 2 in via Lazzaretto, una strada di confine tra Saltrio e Viggiù. Prima hanno compiuto una razzia nella pregevole villa di Saltrio. Secondo una ricostruzione sommaria dell’accaduto si sono arrampicati dalle grondaie e hanno raggiunto un pianerottolo. A quel punto, attrezzi da scasso in pugno, hanno forzato le finestre della villa e si sono calati all’interno. Hanno passato al setaccio tutte le stanze dell’alloggio, evitando per fortuna solo la camera da letto nella quale stavano dormendo i proprietari, marito e moglie. La donna avrebbe sentito il cane abbaiare intorno alle 2, forse in coincidenza con l’intrusione dei ladri. «Diceva mia madre – racconta la figlia – che si trattava però di un verso strano. Non ha abbaiato normalmente». I ladri hanno saccheggiato le stanze rovistando in tutti i cassetti della villa. Hanno messo a soqquadro ogni ambiente, dando la caccia a contanti e preziosi. In pochi minuti si sono impossessati di numerosi oggetti di valore, capi di abbigliamento e quant’altro. Forse hanno stordito il cane spruzzando dell’ammoniaca o qualcosa del genere. «Intorno alle 5 di mattina – racconta la figlia della coppia – mia madre ha sentito di nuovo abbaiare il cane. Si è affacciata e lo ha visto in giardino. Si è subito accorta che le due macchine in sosta erano scomparse».
I ladri hanno gettato tutto ciò che non era di loro gradimento in giro per il giardino, compiendo un autentico scempio. Poi a bordo delle due vetture, la Mercedes nuova di pacca, se la sono svignata facendo perdere le proprie tracce.

Tutti gli approfondimenti su La Provincia di Varese in edicola giovedì 18 giugno 


© RIPRODUZIONE RISERVATA