Domenica 02 Marzo 2014

Donne dell’altro mondo
Storie di coraggio a Varese

Le “Donne dall’altro mondo” fanno il pienone al De Filippi.

È stata una serata speciale quella di venerdì sul colle dei Miogni, dove si è celebrata la festa della donna all’insegna dell’interculturalità e si è potuto conoscere e sostenere il progetto Cuamm “Prima le mamme e i bambini” per garantire un parto sicuro e gratuito alle mamme africane e ai loro bambini, all’ospedale di Wolisso, in Etiopia.

Un omaggio originale alle donne attraverso l’affascinante, ma non facile universo femminile africano che ha attirato al De Filippi più persone dei 200 posti disponibili per un sold out ricco di soddisfazioni per gli organizzatori (oltre al collegio e alla sua scuola alberghiera, anche l’associazione medici con l’Africa Cuamm - Varese e Fidapa Bpw Italy-Varese).

Tra canti e balli rigorosamente africani, curati da Pegas Ekamba Bessa, percussionista congolese, e la sfilata in abiti tradizionali dell’Africa c’è stata la possibilità unica di incontrare due donne speciali.

Grace Katengwa, socia Fidapa, infermiera ruandese che lavora all’ospedale di Circolo Varese ha raccontato della sua rocambolesca fuga dalla guerra e di come il suo Paese, il Ruanda, stia cambiando il modo di pensare le donne non più confinate a marginali ruoli domestici.

Bernadette Kouakou, imprenditrice ivoriana è invece la dimostrazione vivente di come una donna forte e determinata possa dire la sua anche in Africa: ha una cooperativa di import-export di prodotti alimentari della Costa d’Avorio e gestisce una dozzina di cooperative nel suo Paese nel settore.

«È stata una serata coinvolgente ed emozionante – dice Dino Azzalin, presidente di Africa Cuamm – Varese -. Non ci aspettavamo tutto questo successo e questa partecipazione, ma è certo che questa serata ha mostrato quanto i varesini siano generosi e donino con entusiasmo: di questo non possiamo che ringraziare”. E. Bot.

© riproduzione riservata