Esiste una guerra giusta?
Massimo Cacciari, di casa al Centro Culturale Frontiera di Luino, durante un appuntamento passato (Foto by Michel Andreetti)

Esiste una guerra giusta?

Lunedì 26 ottobre, il Centro Culturale Frontiera di Luino ha organizzato un dibattito imperdibile sul tema della guerra

LUINO - Per lunedì 26 ottobre il Centro Culturale Frontiera di Luino ha organizzato un dibattito sul tema della guerra. “Esiste una guerra giusta? Una riflessione sul male e sui suoi rimedi” è il titolo dell’incontro pubblico. Due relatori di prestigio saranno i protagonisti della serata: Massimo Cacciari, professore emerito di Filosofia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele e Vittorio Emanuele Parsi, professore ordinario di Relazioni Internazionali nella Facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Introduce, con il ruolo di moderatore durante l’incontro, Nicola Pasini, professore di Scienza Politica alla facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali dell’Università degli Studi di Milano. Massimo Cacciari è amico e ormai di casa agli appuntamenti dell’associazione culturale luinese; da anni insieme a altri nomi di spicco della cultura e della ricerca universitaria italiana è protagonista delle numerose iniziative organizzate dal centro culturale luinese. Da ricordare la sua partecipazione alle Summer School di politica organizzate da Frontiera; Nicola Pasini ne è stato direttore e si sono svolte lungo un calendario di appuntamenti estivi caratterizzati da lezioni di politica al di fuori dalle etichette partitiche, come scienza positiva di governo sociale. La serata di lunedì servirà a porsi un interrogativo: esiste una guerra giusta? Quale limite incontrano i fini come la pace e la sicurezza internazionale quando il mezzo è il conflitto? Come sempre accade durante gli appuntamenti di Frontiera sarà dato spazio a preziose, attuali e approfondite riflessioni. Il dibattito inizierà alle 21 presso la sala conferenze dell’azienda IMF a Creva.


© RIPRODUZIONE RISERVATA