I dodici mesi dell’Arma. E i suoi valori ispiratori
Attimi e immagini della presentazione di ieri (Foto by Varese Press)

I dodici mesi dell’Arma. E i suoi valori ispiratori

Anche a Varese il Calendario 2018 dei Carabinieri: 12 tavole realizzate da artisti di tutto il mondo

VARESE - Dodici mesi con l’Arma dei Carabinieri e suoi valori ispiratori. E’ stato presentato ieri, anche a Varese, il nuovo calendario 2018 dell’Arma dei Carabinieri.

Il comandante provinciale di Varese, colonnello Claudio Cappello, ha mostrato due video di presentazione per «illustrare i simboli e i valori che sono rappresentati nell’opera: ogni mese è dedicato a un valore morale – ha spiegato Cappello – e le tavole sono illustrate da artisti internazionali di tutto il mondo». L’Arma dei Carabinieri ha presentato al Maxxi di Roma l’edizione 2018 del suo storico calendario, dedicato ai valori sociali rappresentati dalla Benemerita. L’opera è composta da 12 tavole, una per ogni mese, dipinte da pittori di diversi paesi del mondo. Ogni mese è dedicato a un valore morale: “impegno per l’ambiente”, “sicurezza personale e sociale”, “tutela delle categorie deboli”, “integrazione multiculturale”, “valore della tradizione”, “libertà di espressione”, “libertà di riunione”, “cooperazione internazionale”, “tutela del patrimonio culturale”, “tutela dei minori”, “ordinata convivenza civile”, “identità culturale”.

Alle tavole hanno lavorato artisti internazionali: dodici artisti per dodici mesi, ciascuno proveniente da una delle aree del mondo dove l’Arma dei Carabinieri è intervenuta o dove ha avviato collaborazioni con le forze locali. Dodici autori che rappresentano un approccio all’arte caratterizzato da un forte impegno etico e civile, evidente nelle tematiche e nei soggetti rappresentati nelle loro opere. Libertà, giustizia, diritti, equità, sono alcuni dei valori che guidano gli artisti a esprimere e a raffigurare - a volte anche con toni drammatici - situazioni e condizioni critiche nei propri rispettivi paesi. Le opere ci parlano così delle grandi emergenze del mondo globale come le migrazioni, le diaspore, gli estremismi e le identità religiose, etniche, culturali, le crisi ecologiche e ambientali, il diritto all’informazione e la libertà di stampa, i diritti civili e democratici, la protezione e sicurezza sociale e personale.

Tutte le opere selezionate manifestano un intendere l’arte come riflessione intorno alle grandi questioni umanitarie della nostra epoca evocando i valori etici e sociali che guidano l’Arma nei diversi settori dove è quotidianamente impegnata. ll Calendario ha una tiratura di 1 milione e 300mila. L’artista Ugo Nespolo è autore della copertina e di una parte delle pagine interne, insieme all’art director Silvia Di Paolo. È stata presentata anche l’agenda 2018 il cui inserto monografico è dedicato allo sport nell’Arma e contiene un saggio di Gianni Mura e contributi di sportivi legati ai carabineri: Dino Zoff, Novella Calligaris, Armin Zöggeler, Giorgio Cagnotto, Stefania Belmondo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA