Multati dai vigili 85 gallaratesi al giorno
La polizia locale ha diffuso il bilancio dell’anno appena trascorso sulle strade della città (Foto by varese press)

Multati dai vigili 85 gallaratesi al giorno

Calano gli incidenti stradali in città e anche gli automobilisti beccati al volante dopo aver bevuto. Allarmante il boom di persone che guidano mentre telefonano: sanzioni più che raddoppiate

GALLARATE - Meno incidenti sulle strade gallaratesi, meno automobilisti al volante in stato di ebbrezza. Mentre esplode il numero dei multati perché guidavano parlando al telefonino.
Si riassume così l’attività condotta dal comando della Polizia locale di Gallarate nel corso del 2014. I dati sono stati resi noti ieri mattina nel corso delle celebrazioni per San Sebastiano, patrono dei ghisa. E parlano di un’esplosione delle multe legate all’utilizzo del cellulare al volante.

Più contravvenzioni

Sono stati ben 652 gli automobilisti sanzionati perché chiacchieravano senza utilizzare le cuffie o gli auricolari. Rispetto alle 296 multe dell’anno prima, l’incremento è addirittura del 120%. In generale, il numero delle multe è cresciuto rispetto al 2013: due anni fa furono 29mila, lo scorso anno hanno superato le 31mila.
E non c’entrano i VeloOk né gli appostamenti con gli autovelox, spesso contestati dai cittadini attraverso i social network. Dalle 891 sanzioni del 2013, si è infatti scesi a 711, con una riduzione del 20%. «Chiediamo ai gallaratesi un po’ più di comprensione», l’invito rivolto dal comandante Antonio Lotito, «anche quando prendiamo dei provvedimenti forti nei confronti degli automobilisti, lo facciamo per tutelare gli utenti deboli della strada». Sono trenta, infatti, i pedoni investiti lo scorso anno.
Alla cerimonia di ieri era presente anche Emiliano Bezzon, fino all’autunno scorso responsabile del comando gallaratese. «Anche cambiando l’allenatore, i risultati ottenuti dalla squadra sono rimasti», la metafora calcistica utilizzata dal presidente del consiglio comunale Marco Casillo per ringraziare ufficiali ed agenti per il lavoro svolto.
Sempre in tema di multe, è calato il numero di automobilisti risultati positivi alla prova del palloncino: 37 quelli fermati in stato di ebbrezza alcolica, 32 quelli sorpresi al volante sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Si tratta di una riduzione, rispettivamente, del 36 e del 41% rispetto al 2013. È sceso anche il numero degli incidenti stradali: 447 i sinistri rilevati dalla Polizia locale l’anno passato, contro i 469 dei dodici mesi precedenti. La riduzione è del 4,7%. Sono 290 le persone rimaste ferite, mentre sono due le persone che hanno perso la vita nel traffico gallaratese, entrambe nel novembre dello scorso anno.

«Al servizio della città»

«Le statistiche indicano che vengono comminate 85 multe al giorno», ha voluto sottolineare il sindaco Edoardo Guenzani, «questo fa capire ai cittadini quanto il corpo della Polizia locale di Gallarate sia efficiente e lavori al servizio della città».
Un impegno, ha proseguito il capo dell’esecutivo di centrosinistra, «che viene riconosciuto anche da altri comuni». Non a caso ieri alla cerimonia ha partecipato anche Angelo Bellora, primo cittadino di Cardano al Campo, i cui vigili da tempo hanno instaurato una collaborazione con i colleghi gallaratesi. Sinergia che «vede interessati anche Samarate e Cassano Magnago». Il progetto è quello di un “supercomando” del quale si parla da tempo. E che toccherà a Lotito realizzare nel corso dei prossimi mesi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA