Mercoledì 07 Agosto 2013

Orribili antenne addio?

Campo dei Fiori, forse ci siamo

Grand Hotel: questa volta le antenne hanno davvero i mesi contati?
(Foto by varesepress)

Un primo passo verso la rimozione delle antenne dall’Hotel Campo dei Fiori. La decisione della giunta di istituire un gruppo di lavoro tra l’assessorato all’Ambiente e quello alla Manutenzione, presa durante la seduta di ieri, servirà infatti a progettare definitivamente il modo per togliere i tralicci dall’edificio liberty.

«Il gruppo di lavoro metterà insieme le competenze dell’area dell’Ambiente e quella della Manutenzione - spiega l’assessore all’Ambiente Stefano Clerici (Pdl) - Come primo obiettivo abbiamo la rimozione e il trasferimento dell’antenna posizionata oggi alla XIII Cappella. Per il quale serve innanzitutto una Dca, dichiarazione di compatibilità ambientale, che verrà elaborata dal gruppo e quindi inviata al Parco del Campo dei Fiori».

Il luogo dove verrà trasferita l’antenna è situato vicino all’ex stazione di arrivo della funicolare del Campo dei Fiori, oggi inattiva. La rimozione di quest’antenna funge da prova generale per lo spostamento di tutti i tralicci oggi presenti sull’hotel liberty.

«La famiglia Castiglioni, proprietaria dell’edificio, ha infatti mostrato interesse a riaprire la struttura con nuova destinazione - continua Clerici - questa è forse la più grande novità dell’anno. E ci deve far accelerare con le procedure per spostare i ripetitori si segnale. Un luogo è già stato individuato, anche se occorre il via libera definitivo». Si tratterebbe dell’area situata sulla cima del monte, dove «è già presente un’antenna dell’esercito, che non può essere spostata. L’idea sarebbe quella di costruire due o tre nuovi tralicci, dove inserire le trasmissioni che oggi trovano posto nelle antenne sull’hotel.

© riproduzione riservata