Lunedì 31 marzo 2014

Paolo rivive nei

ragazzi della sua Casa

È online da qualche giorno il nuovo sito internet del “La Casa di Paolo” (www.lacasadipaolo.com). Nata nel 2012, in memoria di Paolo Dal Fior morto il 27 luglio 2009 all’età di 23 anni a causa di un incidente stradale, l’associazione (centro diurno)  si prefigge di offrire sia un servizio di supporto nei compiti scolastici e nello studio, sia uno spazio di socializzazione e aggregazione tra bambini e ragazzi di elementari e medie. Il desiderio della famiglia, ma soprattutto della sorella Claudia, era quello di far nascere da quel dolore qualcosa di utile per i ragazzi che avesse sede nell’oratorio San Vittore, dove Paolo è cresciuto.

Il centro diurno è aperto durante l’anno scolastico, dal lunedì al venerdì dalle 14.15 alle 18, orario nel quale i ragazzi sono aiutati nello svolgimento dei compiti e nello studio da un educatore e da un gruppo di volontari. Dopo la merenda, ha inizio la parte più ludico-ricreativa, nella quale si alternano attività sportive, gioco libero e laboratori artistico-manuali. 

Ora, dopo una prima fase di rodaggio e consolidamento, il lancio del nuovo sito web. «Sembra un passo di poco conto, ma in realtà è il primo tassello per mettere in campo nuovi progetti ai quali stiamo lavorando - spiega Daniela Dal Fior - Se tutto dovesse andare per il verso giusto, cioè se riusciremo a trovare i  finanziamenti necessari, a settembre partiranno nuove iniziative». 

A questo proposito, considerando che è quasi arrivato il momento della dichiarazione dei redditi, perchè non versare il 5 per mille alla Casa di Paolo? «È un piccolo gesto che al contribuente non costa nulla, ma a noi permette di continuare a migliorare, con l’impegno e l’entusiasmo di sempre». 

V. Des.

© riproduzione riservata