Per il campo delle Bustecche si avvicina una nuova gestione

Per il campo delle Bustecche si avvicina una nuova gestione

A giorni aprirà il bando per l’assegnazione dell’area di via Fusinato, storicamente condotta dalla Varese Giovanile

VARESE - A giorni si aprirà il bando per la gestione del campo da calcio delle Bustecche. L’area sportiva, che si trova in via Fusinato, dietro piazza De Salvo, è da sempre un punto di riferimento per il mondo calcistico varesino.
E storicamente è stata gestita dalla Varese Giovanile, che di recente, come spiegano dal Comune, tuttavia ha lasciato. La giunta ha quindi deliberato di aprire il bando di gara, che verrà pubblicato a giorni, per l’affidamento. L’idea dell’esecutivo è quello di affidarla a una delle numerose società sportivo-dilettantistiche presenti in città. Ma un ruolo potrebbe averlo anche il nuovo Varese Calcio. La questione dell’area sportiva era stata affrontata a livello politico già nei mesi scorsi, quando i tre consiglieri comunali Fabrizio Mirabelli (Pd), Piero Galparoli (Fi), attuale vicepresidente del Varese Calcio, e Alessio Nicoletti avevano effettuato un sopralluogo sull’area. «Il parco - avevano detto i tre consiglieri - è un vero e proprio centro di eccellenza composto da un campo sportivo a 11 e da alcuni campi sportivi rionali che è stato realizzato, nel corso del tempo, grazie al sacrificio, alla passione e all’impegno di alcuni amici che interpretano lo sport ancora in una maniera sana e pulita». «Con profonde radici all’interno del quartiere delle Bustecche i cui abitanti, spesso, possono usufruire dei campi sportivi in forma gratuita». I tre consiglieri avevano espresso la richiesta che l’affidamento andasse nuovamente alla società precedente, tuttavia in questi mesi la situazione è cambiata, quindi si è arrivati alla preparazione del bando. La cosa fondamentale è fare in modo che il campo continui ad essere utilizzato e aperto alle diverse realtà della città. I presupposti sembrano esserci tutti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA