Fango, corsa e sudore. Parte la Spartan Race
La corsa inizia oggi sul percorso allestito al Ciglione della Malpensa

Fango, corsa e sudore. Parte la Spartan Race

La manifestazione rientra nel calendario degli eventi della Varese Sport Commission

Tra corsa a ostacoli, ciclismo, volo a vela e canottaggio quello che sta per partire è un weekend ricco di eventi.

Dopo il successo degli ultimi due anni torna la tappa varesina della Spartan Race, la corsa a ostacoli pensata per testarsi e spingersi oltre i propri limiti. L’appuntamento è per oggi sul percorso allestito al Ciglione della Malpensa, da sempre terreno perfetto per il motocross e, ora, anche per chi vuole cimentarsi proprio con la Spartan Race. Un evento di rilievo per il sistema economico varesino che potrà contare sull’indotto generato nelle sue strutture ricettive dai 5mila partecipanti a una manifestazione molto spettacolare, con una presenze di stranieri in aumento che toccano ormai il 40% dei partecipanti.

«Un evento che richiama attenzione a livello internazionale sul nostro territorio, con numero di partecipanti stranieri in costante crescita – sottolinea Sabrina Guglielmetti della Varese Sport Commission – Ho potuto verificare di persona come la Spartan Race trova una condivisione ad alto profilo nello sforzo organizzativo e nell’accoglienza da parte delle amministrazioni locali e delle categorie economiche. Competenze e capacità operative che Varese ha già dimostrato di possedere e che, sicuramente, saprà incrementare. E questo grazie anche grazie all’impegno della Varese Sport Commission».

La Spartan Race non è, però, l’unica manifestazione sportiva del weekend che rientra nel calendario della Varese Sport Commission: oggi prende il via all’aeroclub di Calcinate del Pesce la settimana del Qualifying Gran Prix di volo a vela e sono attesi piloti provenienti da diversi stati europei, ma anche da tanti paesi di tutto il mondo.

Domenica nel ciclismo si disputerà il Gran Premio dell’Arno, gara internazionale della categoria juniores maschile. Al via 38 squadre, tra cui le nazionali di Russia e Slovenia e team provenienti da Austria e Svizzera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare