Leonardo protagonista in Australia e in Africa
Leonardo AW169 (Foto by Archivio)

Leonardo protagonista in Australia e in Africa

L’AW139 per l’elisoccorso del Queensland. In Somalia e in Sudan i sistemi di sicurezza per il traffico aereo

Leonardo: il Governo del Queensland in Australia sceglie l’AW139 per l’ammodernamento della flotta di eliambulanze. Mentre in Africa l’azienda cresce nel settore del controllo del traffico aereo.

Leonardo amplia la propria influenza nel mondo dell’elisoccorso e del controllo del traffico aereo. L’azienda ha annunciato che il Governo dello Stato del Queensland in Australia ha ordinato due ulteriori elicotteri Agustawestland AW139, con ingresso in servizio previsto nel dicembre 2018, per compiti di soccorso sulla terra ferma e sul mare. Gli AW139 sostituiranno due elicotteri obsoleti di altro tipo nell’ambito del programma di ammodernamento della flotta di eliambulanze, consentendo anche una riduzione dei costi di manutenzione. I nuovi elicotteri si aggiungeranno ai tre AW139 già utilizzati dallo stesso operatore rafforzando così le capacità di soccorso dello Stato e beneficiando inoltre dei vantaggi in termini di efficienza nel supporto, nella manutenzione e nell’addestramento.

Con quest’ordine la presenza di Leonardo sul mercato australiano cresce ulteriormente, facendo seguito agli oltre 120 elicotteri di vario tipo ordinati fino ad oggi nel Paese per compiti civili, di pubblica utilità e militari. Negli ultimi anni l’AW139 si è dimostrato l’elicottero di maggior successo in Australia per l’elisoccorso con 30 unità già in servizio. Finora sono oltre mille gli AW139 venduti a più di 250 clienti in circa 70 Paesi.

Contemporaneamente alla diffusione degli elicotteri da soccorso sul mercato australiano e dell’Est asiatico, in Africa Leonardo rafforza la propria presenza offrendo i suoi sistemi di sicurezza nella gestione del traffico aereo in Somalia e Sudan. L’annuncio della firma di due contratti di fornitura è stato diffuso durante la manifestazione African Airshow, in corso ad Accra (Ghana). Il primo contratto è stato firmato a Montreal con ICAO (International Civil Aviation Organisation) che lo ha sottoscritto per conto del governo federale della Somalia. Leonardo, con il supporto della propria società Selex ES Technologies Limited con sede in Kenya, fornirà un centro nazionale di controllo d’area e tre torri di controllo che verranno installate nei maggiori aeroporti del Paese per un totale di 16 postazioni operatore, oltre a un sistema radio VHF e una rete satellitare. I sistemi saranno operativi entro la metà del 2018 e garantiranno la gestione completa del traffico aereo somalo.

La seconda acquisizione riguarda il Sudan: attraverso Selex ES Technologies Limited, Leonardo doterà l’autorità per l’aviazione civile del Paese di una rete nazionale di sorveglianza che permetterà di monitorare un velivolo grazie alla trasmissione periodica via satellite della sua posizione. Le consegne sono previste a partire dalla metà del 2018.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Telegram Ti è piaciuto quest’articolo? Iscrivendoti al servizio Telegram, potrai ricevere le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti