«Meno credito alle nostre imprese? Serve inventarsi qualcosa di nuovo»

«Meno credito alle nostre imprese? Serve inventarsi qualcosa di nuovo»

ConfidiSystema! è la soluzione per uscire da questa crisi. Parola dell’Unione Industriali di Varese

Il denaro per le imprese è fondamentale, ma non di solo credito vive il sistema imprenditoriale: negli ultimi anni la stretta creditizia che sul territorio si fa ancora sentire, ha insegnato alle imprese ad attrezzarsi con nuovi strumenti.

Ecco perché servono strade alternative: «Il sostegno dell’Unione Industriali all’operazione che ha portato alla costituzione di ConfidiSystema! – ha spiegato nei giorni scorsi Marco Crespi, Responsabile dell’Area Finanza dell’Unione Industriali di Varese alla presentazione dell’iniziativa di Confidi Systema “Diamo credito al Territorio”- è frutto della convinzione di dover fare leva sull’innovazione della finanza d’impresa come unica chance per uscire da una crisi del credito ancora riscontrabile tra le imprese del Varesotto. Nonostante il miglioramento dell’andamento economico del Paese in provincia c’è stato un calo degli impieghi».

Le banche insomma fanno ancora fatica a prestare denaro: a fine giugno (ultimo dato disponibile) Bankitalia registrava livelli inferiori del 2,2% rispetto a dicembre del 2016, con una perdita in valore assoluto di 198 milioni nei primi sei mesi del 2017.

«Di fronte a questi numeri non basta chiedere più finanziamenti alle banche – ha aggiunto Crespi - costrette anch’esse a fare i conti con paletti europei imprescindibili, né si possono aspettare momenti migliori. Bisogna inventarsi qualcosa di nuovo. L’iniziativa “Diamo Credito al Territorio!” è un esempio. Così come lo è l’attività che stiamo portando avanti insieme a Confidi Systema! sul fronte della finanza straordinaria per sensibilizzare le imprese sulle potenzialità offerte dai minibond».

Confidi Systema, del quale fanno parte Confartigianato Varese, Unione Industriali Varese e Confagricoltura Varese, con la nuova campagna presentata nei giorni scorsi vuol aiutare nel concreto le imprese ad agganciare i segnali di ripresa: con “Diamo credito al territorio” la percentuale di garanzia offerta dal Confidi si alza dal 50 all’80% e il costo, componente sensibile per l’accesso al credito si riduce del 20% sulla commissione prevista sui finanziamenti a medio termine concessi fino a fine anno.

Il 95% delle richieste di accesso al credito presentate agli istituti di credito con la garanzia di Confidi va a buon fine. «Su questo fattore di successo – ha spiegato Lorenzo Mezzalira, Presidente di Confidi Systema – fondiamo questa Campagna promozionale con cui puntiamo a contrastare la riduzione del credito concesso al tessuto produttivo della provincia. Le statistiche di Bankitalia mostrano purtroppo un tasso di riduzione annua media del 4,95% nel periodo 2011-2016: vogliamo invertire questa tendenza».

I dati infatti, ha aggiunto Massimo Bessega, di Confartigianato Imprese Varese «ci impongono uno sforzo aggiuntivo, in un momento delicatissimo, in bilico tra vera ripresa e illusorio benessere» e per questo «Confidi Systema! parte dai dati e investe, per dovere e senso di responsabilità, sul territorio».

Un aiuto in ogni settore: «La gestione finanziaria e il rapporto con il sistema creditizio sono diventati un aspetto di importanza sempre maggiore anche per le aziende agricole, anche in conseguenza delle profonde trasformazioni che stanno interessando il nostro comparto – ha sottolineato Giacomo Brusa, Presidente di Confagricoltura Varese – Per ciò anche Confagricoltura Varese aderisce a questa nuova iniziativa per assicurare alle imprese agricole un sostegno più efficiente e più mirato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Telegram Ti è piaciuto quest’articolo? Iscrivendoti al servizio Telegram, potrai ricevere le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti
Articoli più letti