Malnate, città davvero a prova di Bambino

Malnate, città davvero a prova di Bambino

L’obiettivo primario è quello della riappropriazione ed utilizzo del territorio e della cultura

Prosegue l’ormai consolidata celebrazione della festa cittadina di Malnate, in collaborazione con un’ampia rappresentanza di realtà operanti sul territorio. La Festa della città dei bambini, fortemente voluta dall’amministrazione comunale, che ha fatto dell’obiettivo di rendere Malnate una “città a prova di bambino” il cardine delle linee di mandato, è ormai divenuta elemento caratterizzante della città nell’area provinciale e regionale. Nell’ottica della riappropriazione del proprio territorio come comunità, in un contesto domenicale di festa, di condivisione e di solidarietà Malnate si fermerà per una domenica, il 21 maggio, trasformandosi in una città a prova di bambino, da vivere a piedi, in bicicletta, con gli skates, con il monopattino, alla scoperta delle proprie tradizioni, di quelle delle comunità straniere presenti sul territorio, delle risorse naturali e architettoniche della propria città.

L’obiettivo primario è quello della riappropriazione ed utilizzo del territorio e della cultura da parte dei bambini e, conseguentemente, di ogni persona, nell’ottica della promozione della cittadinanza attiva, restituendo autonomia di movimento ai bambini negli spazi pubblici e promuovendo al contempo la partecipazione al governo della città, per una cultura condivisa e partecipata. In sinergia con decine di Associazioni, Agenzie e realtà operanti sul territorio, su una sviluppo lineare di circa 800 metri sulla SS Briantea che attraversa il paese e congiunge le limitrofe province di Varese e Como, saranno organizzate dalle 12 alle 19 - non stop – attività e proposte per grandi e piccini. Si parte alle 10 con la Santa Messa al “Camping La Famiglia”, per l’occasione celebrata dalle tre parrocchie insieme. Alle 11:30 l’inaugurazione ufficiale della festa, con autorità e istituzioni, a Villa Braghenti e poi via alla giornata con attività ludiche, culturali, aggregative, laboratori, esposizioni, mostre, tornei, danze, musica e intrattenimenti si susseguiranno lungo le strade e le piazze della città, interdetta alla circolazione dei mezzi a motore. Il filo conduttore sarà l’avventura dell’essere bambini in ogni sua accezione.In caso di maltempo la festa sarà annullata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA