Sport integrato e molto altro. Sulla strada dell’autonomia
Tra le attività proposte dall’Associazione lo sci alpino, il nuoto, le bocce, il basket e il calcio

Sport integrato e molto altro. Sulla strada dell’autonomia

APD VHARESE - La realtà sportiva cittadina composta da persone con disabilità intellettiva è diventata grande

Per la stragrande maggioranza delle associazioni sportive estate significa feste di fine stagione e vacanza.
Per chi come il Vharese comprende lo sci alpino, il nuoto, le bocce, il basket e il calcio per persone con disabilità intellettiva relazionale è difficile capire come e quando volontari e famiglie possono tirare il fiato. La presidente dei biancorossi Anna Sculli si ferma un attimo per riavvolgere il nastro degli ultimi dodici mesi.
“Siamo arrivati a tagliare il traguardo degli undici anni di storia - attacca la Sculli - Quel primo gruppetto di ragazzi e genitori è diventato un plotone di 130 atleti che praticano cinque discipline. Cresciute a dismisura sono anche le collaborazioni sul territorio con Enti ed altre Associazioni Sportive, nella logica che ogni realtà può e deve contribuire, con le proprie peculiarità, a promuovere iniziative ed interventi di solidarietà sociale, finalizzati ad ampliare il numero dei fruitori delle attività, nonché ad offrire nuove forme e occasioni di integrazione. Sempre con al centro la persona con disabilità, le sue priorità, i suoi tempi e la necessaria crescita in autostima e autonomia”.
Integrazione concretizzata più spesso di quanto si sente dire in occasione di convegni e altro.
Siamo nati per fare sport. Siamo diventati grandi facendo anche altro, cogliendo strada facendo ogni opportunità allacciando una serie infinita di collaborazioni che alterniamo agli appuntamenti sportivi di Fisdir e Uisp.
Ad esempio?
Elenco infinito: il Varese Calcio, la Federazione Italiana Bocce, la Varesina Calcio, l’Associazione Provinciale Anziani, L’Auser Carnago, il Comitato Regionale Lombardia in collaborazione con l’Area Giochi Tradizionali, l’Associazione Sportiva Tutto Bowling, il Rotary Club Altoverbano Laveno Luino il Gruppo Teatrale “Non andremo mai in scena” di Malnate, Gs Bresso, Pad Busto Arsizio, Cooperativa Il Millepiedi di Varese e l’Associazione + di 21 di Cassano Magnago. Con loro la sede di Cuveglio dell’Associazione BTS Banca Telematica della Solidarietà, l’Auser di Carnago, Sestero Onlus, Lions Club Prealpi Varese, Rotary Club Distretto 2040 Laveno Luino “Alto Verbano”, Gruppo Teatrale di Malnate “Non andremo mai in scena”, il Gruppo Motociclistico “Amis de fer”, l’ Associazione “Bei giurna” e La Bocciofila Brenta, il Gruppo Alpini di Capolago, l’Associazione Club Bizzozero Onlus, Tutto Bowling della Uisp, il Coordinamento Volontariato Provinciale di Varese, il Gruppo Voce, il Villaggio Sos di Morosolo, Triple Basket, il Circolo Cooperativa Sommaruga di Carnago, la Bocciofila Carnaghese, il Circolo di Giubiano, l’Anffas Ticino e il Calcio Femminile San Martino di Malnate.
Forse faceva prima a nominare chi non vi ha mai considerato...
Beh ci sono anche quelli ma non possiamo pretendere di essere nei pensieri e nel cuore di tutti. Per il fare in linea con i nostri ideali ci siamo per chiunque. Invece, per il dire utilizziamo un nastro registrato con un ritornello che, nostro malgrado, abbiamo imparato a memoria: grazie, le faremo sapere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA