A fine novembre Meneghin, poi la cerimonia con il Poz
Dino Meneghin (Foto by Archivio)

A fine novembre Meneghin, poi la cerimonia con il Poz

L’ultimo passo per la cittadinanza onoraria tra il 15 e il 22 dicembre

Un’unica grande cerimonia per conferire la cittadinanza onoraria ai due campioni, che hanno fatto la storia della Pallacanestro Varese: Gianmarco Pozzecco e Dino Meneghin.

Dopo l’approvazione “a furor di popolo” del tributo a Pozzecco, toccherà a Meneghin ricevere il riconoscimento da parte del consiglio comunale. Durante la seduta di martedì sera dell’assemblea degli eletti di Varese, durante la quale è stata votata la cittadinanza per Pozzecco, i consiglieri comunali hanno sottoscritto la mozione, di cui è primo firmatario il presidente del consiglio comunale Stefano Malerba, per l’altro campione. «Tutti i gruppi consiliari hanno aderito» commenta soddisfatto Malerba, che annuncia come quasi sicuramente la prossima seduta in cui si voterà sarà fissata per il 30 novembre.

Mentre la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria ai due campioni, l’ultimo passaggio formale per poterli definire finalmente varesino ad honorem, avverrà prima di Natale. «La data della cerimonia è ancora da stabilire – dice Malerba – ma tendenzialmente sarà un giorno compreso tra il 15 e il 22 dicembre».

Se tutti gli esponenti del consiglio comunale e della giunta hanno accolto con entusiasmo e sostenuto questi doverosi riconoscimenti, va sottolineato come il merito nell’aver fatto partire questo percorso di ringraziamento, da parte della città, nei confronti delle due personalità che hanno dato tanto a Varese, sia del consigliere comunale della Lega Nord Marco Pinti. Lui è infatti stato il promotore della prima mozione, quella per Pozzecco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA