Attesi 500 atleti a Bernate e Casale Litta
Alcuni protagonisti del circuito Piede d’Oro tra goliardia e voglia di fare sport. E l’amicizia vince sulla rivalità settimanale

Attesi 500 atleti a Bernate e Casale Litta

Oggi va in scena il 26° appuntamento del calendario provinciale, con il consueto doppio percorso. Patron Alezio: «Grande famiglia che si ritrova tutte le domeniche. Anche con pioggia e ghiaccio»

Alla domenica mattina, gambe in spalla e via. Torna infatti, come ogni fine settimana che si rispetti, l’appuntamento con gli instancabili podisti del Piede d’Oro.
Oggi l’appuntamento è prestigioso, e si svolgerà in uno scenario davvero incantevole. È infatti il giorno di Bernate e Casale Litta. Con un regalo speciale per chi taglierà il traguardo prima degli altri: un abbonamento di sei mesi all’edizione digitale del nostro giornale, La Provincia di Varese, che è media partner del Piede d’Oro e che ogni domenica è sui campi di gara per seguire i podisti e raccontare ogni dettaglio.
La partenza è prevista alla Fattoria Pasquè, e da lì si dipaneranno i consueti due percorsi: uno per i bambini, meno impegnativo e più corto, ed un altro più difficile anche altimetricamente, per gli atleti.
Questo 2015 sta facendo registrare un grande afflusso di podisti alle domeniche del Piede d’Oro in giro per tutta la provincia di Varese.
Sono infatti 32 gli appuntamenti totali nell’arco di tutto l’anno: la prima tappa risale al 15 febbraio per le vie di Varese, ma si è passati anche per Mustonate, Arconate, Malgesso, Voltorre, Monvalle, Cardano al Campo, Brenta, Gazzada Schianno, Cuasso al Piano, Mornago, Cuveglio, Castiglione Olona, Mezzana di Somma, Maccagno con Pino e Veddasca, Cocquio Trevisago, Azzate, Bardello, Samarate, Arcisate, Fagnano Olona, Cassano Magnago, Vinago e Besozzo.
L’ultima tappa prima di quella odierna, domenica scorsa, si è svolta sulle strade di Cantello.

L’approfondimento su La Provincia di Varese in edicola domenica 6 settembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA