Il Chieri vince il primo tempo. Al Varese non basta reagire
La squadra in cerchio a fine partita: un pizzico di delusione ma la consapevolezza di aver dato tutto, confermata dagli applausi dei tifosi (Foto by Varese Press)

Il Chieri vince il primo tempo. Al Varese non basta reagire

Avanti 2-0, i padroni di casa si salvano nella ripresa. Biancorossi battuti ma comunque applauditi

La reazione della ripresa non basta a raddrizzare il punteggio dei primi 45’. Il Varese torna da Chieri con una sconfitta per 2-1, che mette in luce le difficoltà di una rosa rimasta con poche alternative (soprattutto in attacco) ma comunque capace di combattere con orgoglio, provandoci fino alla fine. Uno spirito che i pochi tifosi biancorossi presenti hanno apprezzato e applaudito.

Dopo il tentativo di testa al 5’ di Lercara, appena largo, il Chieri cerca di colpire con il grande ex Piraccini: Bizzi ne devia il diagonale in angolo, sul corner la sua incornata è alta. Al 20’ Bizzi si trova tra le mani la spizzata di testa di Ciappellano da due passi, al 22’ è però costretto a capitolare: ripartenza locale, la difesa biancorossa si schiaccia, Di Lernia ringrazia e dal limite pizzica l’angolino, 1-0. Il Varese tenta una timida reazione (29’: Melesi a lato di testa; 32’: Zazzi scarica sui guantoni di Benini) ma è il Chieri a pensare al bis. Non arriva al 36’, perché Bizzi compie un miracolo su Njie alzando in angolo coi piedi, ma un minuto più tardi, quando sul secondo angolo consecutivo lo stesso centrale difensivo corregge a rete il colpo di testa di Foglia (anche lui ex) diretto nel secondo palo. 2-0 che non diventa 3 perché al 41’ Piraccini, su assist di D’Iglio dopo un erroraccio di Simonetto, si fa murare da un (ancora) enorme Bizzi.

Il Chieri cerca il tris al 13' della ripresa ma Bizzi, con un riflesso, mura ancora Piraccini; poi i padroni di casa spariscono. Il Varese chiude gli avversari nella loro metà campo, ma fatica a creare occasioni da gol. Il 2-1 matura alla mezz’ora: Ferri lavora dopo un corner e lascia a Zazzi, cross tagliato da sinistra che Fratus sporca appena e Benini lascia entrare dentro il secondo palo. L’occasione più limpida per il pari, al 90’, capita a Careccia sull’appoggio di Morao, ma il tiro dal limite del “21” è deviato sopra la traversa dal portiere di casa. Grande sforzo ma il pari non arriva: i tifosi al seguito sono contenti lo stesso e applaudono i biancorossi.

IL TABELLINO:

Chieri-Varese 2-1

RETI nel pt Di Lernia (C) al 22’, Njie (C) al 37’; nel st Fratus (V) al 30’.

CHIERI (4-2-3-1): Benini; Campagna, Njie, Ciappellano, Venturello; Di Lernia, Della Valle (Vergnano dal 44’ st); D’Iglio, Sarao (Kouakou dal 18’ st), Piraccini; Foglia (Vernero dal 41’ st). A disp: Santesso, Noce, Casasanta. All. Manzo.

VARESE (4-3-3): Bizzi; Careccia, Simonetto, Ferri, Arca; Battistello (Fratus dal 17’ st), Monacizzo, Zazzi; Melesi (Ba dal 32’ st), Lercara (Morao dal 12’ st), Palazzolo. A disposizione: Frigione, Ghidoni, Rudi, Marcinnò, Mauro, Mondoni. All. Tresoldi.

ARBITRO: Picchi di Lucca (Mirarco di Treviso e Tonon di Conegliano).

NOTE - Spettatori: 150 (40 da Varese). Ammoniti: Della Valle, D’Iglio, Foglia e Kouakou (C); Melesi (V). Angoli: 6-6; fuorigioco: 0-2; tiri (in porta): 11 (8) - 7 (3); falli: 17-11; recupero: 0’ + 5’.


© RIPRODUZIONE RISERVATA