La prestazione c’è, il risultato no. Varesina ko nel caos di Legnano
È il 41’ del primo tempo: Felipe batte Varesio e segna l’1-0 del Legnano (Foto by Varese Press)

La prestazione c’è, il risultato no. Varesina ko nel caos di Legnano

calcioInizia senza i tre punti l’anno delle Fenici: in un Mari in subbuglio decide Felipe

Legnano-Varesina 1-0
Non parte con il piede giusto il nuovo anno della Varesina. Nella prima di ritorno le Fenici vengono sconfitte in casa del Legnano per 1a 0 grazie alla rete di Felipe, arrivata al 41’ del primo tempo. Una sconfitta che brucia e che alimenta il rullino negativo delle ultime uscite, ma da cui si possono trarre comunque delle note positive: contrariamente alle prestazioni di dicembre c’è stata una reazione caratteriale e la difesa, errore a parte in occasione del gol, si è dimostrata ordinata e solida.

La contestazione

Il freddo e la contestazione alla proprietà legnanese aprono il pomeriggio allo stadio Giovanni Mari, con i Lilla che consegnano un cesto regalo al dimissionario presidente Vanessa Paolillo. La Varesina parte forte e al 5’ Anzano prova su punizione a impensierire Houehou, ma la conclusione dell’undici termina alta sopra la traversa; il Legano reagisce dopo quattro minuti con un colpo di testa di Tomei sul quale Varesio si supera. All’11’ compare uno striscione “Adesso Vattene ” indirizzato dagli ultras lilla al patron Gaetano Paolillo, dopo le dure parole di quest’ultimo nei loro confronti.

Nel successivo quarto d’ora la Varesina cerca il gol con delle belle azioni orchestrate da Mauri, che prima serve Anzano e poi Scapinello, con le rispettive conclusioni che però sbattono una sul portiere lilla e una sulla traversa.

Non succede più nulla fino al 41’, quando Mele viene servito con un colpo di tacco, crossa in area trovando la deviazione vincente di Felipe. 1 a 0 e tutti negli spogliatoi.

«Usciremo presto»

Ad inizio ripresa la Fenici cercano il pari con Scapinello, che per due volte trova lo specchio della porta con dei calci piazzati precisi, ma poco potenti. Il Legnano è però compatto e riparte bene, con la Varesina che cala e che concede al 20’una grande occasione a Felipe, che da buonissima posizione angola troppo. Spilli getta nella mischia Marzio, Castagna e Segalini, ma le occasioni migliori arrivano nei minuti finali: al 43’ Anzano tira al volo di destro e replica al 46’ di testa (anche se defilato) trovando le parate di un’insuperabile Houehou, che mantiene la rete inviolata guardando al 48’ La Marca sparare l’ultima occasione del match sopra la traversa. Sono tre punti preziosi quelli guadagnati dal Legnano, che battono ancora la Varesina e continuano a sperare nei play out, come conferma Salvigni: «Il sacrificio e la personalità che volevo sono arrivati, come confermano prestazione e risultato. Quello che succede all’esterno? Dispiace molto, ma noi pensiamo solo a noi stessi e al campo. Dobbiamo continuare così». Nelle parole di Spilli c’è invece rammarico per l’ennesimo risultato negativo: «Continua il nostro periodaccio, ma questa sconfitta la digeriremo meglio perché è arrivata la prestazione. Ci abbiamo provato in ogni modo, ma oggi abbiamo avuto anche sfortuna oltre ad aver trovato contro un portiere che ha preso qualsiasi cosa. Le cose che mi hanno lasciato molto ottimismo sono state la reazione caratteriale e le occasioni create; abbiamo anche difeso bene, tranne sul gol, e tutto questo mi permette di dire che siamo sulla strada giusta e che usciremo presto da questo periodaccio».

Legnano-Varesina 1-0
Rete nel pt Ianni Felipe (L) al 41’.

Legnano (3-5-2) Houehou; Mele, Rovrena, Tomei; Paroni, Pelucchi (dal 12’ st Hazah), Provasio, Balconi (dal 34’ st Bolis), Cochis; Giussani (dal 42’ st Adici), Ianni Felipe. A disposizione: Di Graci, Cirone, Laraia, Marcolini, Perucca. All. Fabrizio Salvigni.

Varesina (4-3-2-1) Varesio; La Marca, Allodi, Caso, Groppo; Martinoia (dal 19’ st Marzio), Di Caro, Mauri, Scapinello (dal 25’ st Castagna) , Giudici (dal 31’ st Segalini); Anzano. A disposizione: Gallino, Menga, Sala, Mira, Oldrini, D’Amico. All. Marco Spilli.

Arbitro Porcheddu di Oristano (Tempestilli e Mari di Roma).

Note Ammoniti: Caso (V). Angoli: 3-4 ; fuorigioco: 2-2 ; tiri (in porta): 5 (2) - 9 (6); falli: 16-17 ; recupero: 1’ + 4’.

Leggi anche:
Mauri creativo, Di Caro geometra. Martinoia, solo l’impegno non basta. Le pagelle di Emanuele Barbati


© RIPRODUZIONE RISERVATA