«Serenità e sicurezza: siamo pronti»
Un sorriso pieno di fiducia per Salvatore Iacolino: il tecnico è soddisfatto del lavoro dei suoi verso Voghera (Foto by Archivio)

«Serenità e sicurezza: siamo pronti»

Salvatore Iacolino a testa alta verso la trasferta in casa dell’Oltrepovoghera: «Faremo una grande prestazione»

Parola d’ordine continuità. Non può fare altrimenti il Varese per risalire la china: manca tantissimo alla fine del campionato, una squadra in grado di spaccarlo non c’è (ce ne sono però diverse attrezzate per sbagliare poco), ma un andamento troppo altalenante non può portare lontano. In classifica, certo; ma anche e soprattutto nella testa, nel morale.

«Servirà equilibrio»

La chiave è tutta qui: «In settimana abbiamo lavorato molto bene - spiega Salvatore Iacolino - e la vittoria in Coppa Italia ci ha dato morale e un po’ di sicurezza in più».

Di fronte al Varese un avversario tosto, terzo in classifica a quota 14, - 2 dalla coppia di testa Gozzano-Caronnese, con 9 gol fatti e solo 3 subìti: «Loro sono forti e ci metteranno in difficoltà. Solidi, hanno preso pochi gol e corrono tanto - l’analisi del tecnico biancorosso - Credo siano un po’ la sorpresa di questo campionato. Sono ben messi in campo e nell’arco della partita hanno diverse soluzioni tattiche da utilizzare. Dovremo stare attenti alle loro ripartenze».

Una squadra temibile. Ma Iacolino ha fiducia nei suoi: «Mai come questa settimana sono soddisfatto del lavoro fatto dai ragazzi: siamo convinti di fare una grande prestazione, ho visto la squadra più serena e sicura». Da conservare quanto di buono fatto tra domenica e mercoledì, cercando poi di risolvere qualche problema di lunga data: «In Coppa non abbiamo preso gol e ho visto diverse buone cose - conclude Iacolino - abbiamo trovato un equilibrio diverso, lo stesso che servirà domani su un campo grande e contro un avversario forte. Dobbiamo proseguire in questa direzione, cercando di prendere meno gol, soprattutto quelli evitabili. Dobbiamo essere solidi».

Anticipo con l’Arconatese

All’orizzonte un nuovo vestito tattico, più avvolgente per cercare di aggredire dalla fascia per poi pungere in mezzo. Pronto un 4-4-2 con Repossi e Rolando sulle ali e Longobardi-Molinari in attacco, mentre a metà sono attesi Battistello e Monacizzo con Magrin inizialmente in panchina; difesa confermata rispetto al Derthona. Gli unici indisponibili restano Ghidoni e Palazzolo.

L’arbitro dell’incontro sarà Federico Votta di Moliterno (Potenza): 37 le gare dirette con 165 cartellini gialli, 18 rossi e 10 calci di rigore. Nessun precedente con il Varese, uno nella sua stagione d’esordio in categoria (2015/2016) con i padroni di casa: Pro Settimo-Oltrepovoghera 3-1.

Nel frattempo la società si è mossa per anticipare a sabato la partita al Franco Ossola contro l’Arconatese, sfida che condurrà ai due big match consecutivi con Gozzano (mercoledì 18 in Piemonte) e Caronnese (domenica 22 a Masnago).


© RIPRODUZIONE RISERVATA