«Tre le cordate interessate. Ripartiamo lunedì per concretizzare»
L’avvocato Eugenio Piccolo (Foto by Archivio Web)

«Tre le cordate interessate. Ripartiamo lunedì per concretizzare»

Conclusi gli incontri conoscitivi per il Varese. L’avvocato Piccolo: «Necessario avere risposte al più presto»

Appuntamento alla prossima settimana. Per concretizzare. L’avvocato Eugenio Piccolo, che sta assistendo il proprietario Paolo Basile, ha concluso i primi giorni di incontri con chi ha manifestato interesse per il Varese. E li riassume così: «In questa settimana abbiamo aperto i discorsi con gli interlocutori che ci hanno contattato. Sono stati incontri conoscitivi, in cui abbiamo presentato il quadro della situazione con lealtà e trasparenza, con la promessa di riaggiornarci da lunedì in avanti».

Le cordate che hanno bussato alla porta «sono tre e per quest’oggi non ci sono in agenda altri incontri - prosegue l’avvocato varesino - In questi giorni ci siamo confrontati anche con il sindaco Galimberti e con il vicesindaco Zanzi: ci hanno ribadito la loro sensibilità verso la situazione, riconfermato il loro impegno a cercare investitori e partner e ad avere un ruolo attivo all’interno della vicenda».

Il quadro, come noto, non è semplice. C’è da affrontare un pregresso, non solo in termini di impegni da onorare (i rimborsi dei giocatori della passata stagione, i crediti che vantano alcuni fornitori) ma anche di particolare attenzione viste le turbolenze più o meno recenti a livello societario, che inducono gli interlocutori a muoversi con cautela e prudenza. Una situazione che Piccolo capisce e accetta, pur avendo ribadito agli interlocutori «di avere fretta, vista l’incombenza del mercato di dicembre: una società seria deve poter programmare eventuali interventi. Confido che la settimana prossima si arrivi a una quadratura definitiva: se fosse positiva, meglio ancora. È necessario arrivare a un punto per potersi regolare e vedere cosa fare».

L’idea di Basile è di «cedere le quote societarie: dipendesse solo da noi, la scelta sarebbe questa - conferma Piccolo - Ma valutiamo la possibilità di partnership: l’importante è che si tratti di un progetto serio e credibile».

Da questi incontri conoscitivi, un primo punto importante è emerso: «Tutti hanno manifestato grande interesse per il settore giovanile. Questa è una buona notizia: sembra che si stia facendo largo la consapevolezza che non sia possibile prescindere dai propri giovani. La fase più importante, quella conoscitiva, è conclusa e siamo pronti ad approfondire - conclude Piccolo - Ora bisogna dare concretezza alle trattative, in un senso o nell’altro: spero di ricevere risposte già nella settimana entrante».


© RIPRODUZIONE RISERVATA