Mercoledì 05 Ottobre 2011

Merendith/ Anm: Stupiti da politici,Alfano fa cattiva propaganda

Roma, 5 ott. (TMNews) - L'Anm ribatte alle critiche ai magistrati per la sentenza d'appello sull'omicidio Meredith. A cominciare da quelle venute dall'ex ministro della Giustizia Alfano, oggi segretario Pdl, secondo il quale 'i giudici che sbagliano non pagano mai'. "E' cattiva propaganda - dice ai microfoni di Radio 24 il segretario del sindacato delle toghe Giuseppe Cascini - ormai qualunque occasione è buona per parlare male dei magistrati. Questa sterile contrapposizione non aiuta il Paese a crescere e parlare dei problemi veri, anche della magistratura". Cascini si è detto "sorpreso dal fatto che i nostri politici reagiscano così, mentre le parti interessate nel processo hanno avuto un atteggiamento rispettoso e dignitoso. Certo, hanno sofferto ma hanno capito meccanismo del sistema giudiziario. E' stupefacente che i politici non lo capiscano". Quanto ad Alfano, "immagino parlasse da segretario del Pdl - ha aggiunto Cascini - perché un ex ministro alla Giustizia che ignori i fondamentali dell'ordinamento giudiziario italiano sarebbe sorprendente. Tecnicamente non è un errore giudiziario ciò che è successo a Perugia. La riforma di una sentenza di condanna in appello non è un errore giudiziario, è il normale corso di un processo. Altrimenti a cosa servirebbe un appello? L'elemento scandaloso che dovrebbe preoccupare chi è stato ministro alla Giustizia per tanto tempo è che ci vogliano 4 anni per celebrare due gradi di giudizio".

Red/Arc

© riproduzione riservata