Una scia di furti scuote Busto Arsizio: «Più pattuglie per la Polizia Locale»
A Beata Giuliana i ladri sono entrati in un appartamento da una finestra

Una scia di furti scuote Busto Arsizio: «Più pattuglie per la Polizia Locale»

Appartamenti svaligiati e un trattore usato come ariete contro un negozio

BUSTO ARSIZIO - Allarme furti: abitazioni e negozi sempre più spesso nel mirino. «Servono più pattuglie della Polizia locale in giro per la città» l‘appello di Audio Porfidio, presidente del movimento La Voce della Città.

Le segnalazioni di furti o tentativi di furto ormai sono quasi quotidiane. Domenica, nella zona tra Beata Giuliana e il Redentore, alcuni appartamenti svaligiati in una palazzina popolare in pieno giorno. «A casa non c’era nessuno, evidentemente ci hanno controllato - racconta una delle vittime, che vive a piano terra - sono passati dalla finestra e si sono chiusi dentro. Hanno ripulito le camere e il bagno, portando via dei profumi, e hanno portato via le federe del cuscino, probabilmente per utilizzarle come sacco per la refurtiva».

Torna all’attacco Audio Porfidio: «Con l’avvicinarsi del Natale, con la gente che esce di casa, bisogna potenziare al più presto i pattugliamenti del territorio, non è possibile che alla domenica ci sia una sola pattuglia per tutta la città. La Polizia locale e le altre forze dell’ordine devono organizzare una task force per battere a tappeto il territorio, anche con posti di blocco come deterrente per i malviventi».

Un altro episodio inquietante si è verificato a Beata Giuliana nella notte tra domenica e lunedì: solo il pronto intervento dell’istituto di vigilanza La Patria ha potuto sventare un tentato furto ai danni di un negozio di giardinaggio di corso Sempione.

I malviventi avevano usato un trattore come ariete, per sfondare le mura di cinta, la rete perimetrale e la vetrina del punto vendita: a quel punto, erano le due meno un quarto, è scattato l’allarme antintrusione.

All’arrivo dei vigilantes, c’era già del materiale accatastato, pronto per essere portato via, con i ladri ancora intenti a svaligiare il negozio: alla vista della pattuglia, gli otto malviventi individuati in azione si sono dispersi nelle zone circostanti approfittando del buio. Un escalation di furti che preoccupa anche l’amministrazione comunale. «Anche Busto rischia di risentire dei problemi delle grandi città e di diventare insicura - le parole del vicesindaco Isabella Tovaglieri - la sicurezza è sempre più un tema centrale, ma deve essere affrontato innanzitutto a livelli più alti. Non possiamo pretendere che iniziative locali, pur utili, come il controllo di vicinato dell’assessore Rogora, possano essere la soluzione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA