Varese Design Week. E la città si risveglia tra eventi e installazioni
Saranno chiamati a dialogare numerose personalità (Foto by Varese Design Week)

Varese Design Week. E la città si risveglia tra eventi e installazioni

Dal 26 aprile all’1 maggio si terrà la “Varese Design Week”, un evento che coinvolgerà l’intera città di Varese

Dal 26 aprile all’1 maggio si terrà la “Varese Design Week”, un evento che coinvolgerà l’intera città di Varese, dando spazio a realtà storiche, culturali, di tendenza e voce ai professionisti del settore, come imprenditori, designer e studiosi, con l’obiettivo di rivitalizzare il tessuto cittadino attraverso percorsi dedicati, incontri ed eventi organizzati. La manifestazione - che si collegherà subito dopo la settimana più importante per Milano con la presenza del Salone del Mobile e poco prima della grande festa di apertura per le celebrazioni dei 200 anni dall’elevazione di Varese a capoluogo di provincia - porterà in città le maggiori maestrie del made in Varese, e non solo, coinvolgendo i settori che hanno fatto grande Varese per molti anni e che la stanno rendendo ancora una città attraente, come l’arte, il design, l’artigianalità, la storia e la cultura. Il tema principale dell’evento sarà “Le neuroscienze per il design” ovvero l’approccio neuroscientifico correlato ai vari meccanismi di progettazione e utilizzo degli oggetti di design. Particolare attenzione si darà agli aspetti emotivi e multisensoriali di questi processi, proponendo differenti punti di vista e analizzando le varie contaminazioni tra diversi settori favorendo l’intenzione di rendere il design una forma d’arte immediatamente comprensibile. Centro focale dell’evento sarà un Temporary Store situato tra via Cavour e via Dandolo e allestito con molteplici oggetti di design dislocati secondo un percorso emozionale appositamente studiato per l’occasione. Oltre al Temporary saranno coinvolte nel circuito cittadino circa 20 location che fungeranno da vetrina e punto di riferimento per differenti incontri tecnici che verranno organizzati durante la settimana e che indagheranno il tema del design, dell’arte e della scienza da un punto di vista tecnico, didattico e informativo. Gli oggetti di design non saranno però gli unici protagonisti di queste giornate: durante la settimana saranno infatti chiamati a partecipare e a dialogare numerose personalità. Tra di esse, l’architetto e designer Giorgio Caporaso; Laura Angius, cofondatrice della piattaforma di design italiano LOVEThESIGN; Venanzio Arquilla, designer e professore associato per il dipartimento di design del Politecnico di Milano, che si occupa di innovazione di design, politiche per il design, design dei servizi, di design per le piccole e medie imprese e le imprese artigiane, making e fabbing; Riccardo Falcinelli, docente di Psicologia della Percezione all’ISIA a Roma e autore di numerosi libri sulle neuroscienze; Silvia Galigaris, creatrice del taccuino “13sedicesimi”; Francesco Lucchese, architetto che inizia la sua carriera ricevendo il 1° premio ADI con un progetto di sedia pieghevole e nel 1985 fonda lo studio Lucchesedesign sviluppando progetti di architettura, interior design e product design in tutto il mondo; Carlo Rampazzi, celebre architetto e designer svizzero; Sarah Robinson, architetto impegnata sul tema delle neuroscienze e molti altri ancora. Presidente d’onore della manifestazione sarà Marcello Morandini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA