Su il sipario, si ricomincia. «La partenza è ottima»

Su il sipario, si ricomincia. «La partenza è ottima»

Il direttore organizzativo Filippo de Sanctis racconta la nuova stagione del teatro Openjobmetis di Varese

VARESE - Su il sipario per la nuova stagione al teatro di Varese e si sfiorano già due sold out.

Comincerà con un pieno di pubblico la nuova annata all’Openjobmetis che sabato 21 ottobre sarà tutto esaurito per Giuseppe Giacobazzi. Una ventina in cartellone, ma c’è anche qualche novità fuori programma.

«Partiamo in maniera ottima – spiega Filippo De Sanctis, direttore Organizzativo del teatro di piazza Repubblica – e anche per lo show di Teresa Mannino, che arriverà a marzo, mancano pochi biglietti».

Una tendenza che si riscontra anche nel resto del programma.

«Le vendite stanno andando, oggettivamente bene. Ne sono un esempio anche gli abbonamenti di prosa da 11 spettacoli che stanno incontrando un alto gradimento. Stanno piacendo molto per la prosa classica i due Molière, in particolare “Il Malato Immaginario” che avrà come protagonista Gioele Dix, reduce dal successo varesino nel reading del festival Nature Urbane».

Varesini, Varesotti e non solo hanno voglia di sorridere: «la commedia attira ancora molto. I Legnanesi sono sempre una certezza. Anche le vendite di Gigi D’Alessio stanno andando bene. È interessante, poi, segnalare il ritorno dell’opera, che mancava da anni, col primo appuntamento il 19 novembre con “Traviata”».

Le novità in cartellone sono due. La prima sarà, lunedì 30 ottobre, con Giorgio Panariello in “Il Panariello che verrà”, un nuovo show, tra personaggi inediti e taglienti riflessioni sull’attualità. La seconda è Giovanni Allevi che porterà a Varese il suo “Equilibrium tour, sabato 17 marzo.

È facile trovare il genere adatto a chiunque, scegliendo nel variegato programma.

I classici

Se Dix sarà “Il malato immaginario”, la parte de “L’avaro” toccherà ad Alessandro Benvenut i.

La prosa

Carlo Buccirosso, recentemente in concorso a Venezia col film dei Manetti Bros “Ammore e malavita”, sarà in scena con “Il pomo della discordia”. Glauco Mauri e Roberto Sturno torneranno a Beckett in “Finale di partita”. Elena Sofia Ricci e Gianmarco Tognazzi daranno vita a “Vetri Rotti” di Arthur Miller. Stefano Accorsi, invece, racconterà la “Favola del principe che non sapeva amare”.

Musica e show musicali

Angelo Branduardi arriverà nella “sua” Varese con “Camminando Camminando tour”; Gigi D’Alessio sarà live a novembre e “La Notte del Gospel – Benedict Gospel Choir” scalderà l’antivigilia di Natale. Voglie di musica e ballo insieme per “La febbre del sabato sera”, “Tutti insieme appassionatamente”, “Cenerentola” e “Robin Hood” in cui Manuel Frattini torna a vestire i panni dell’eroe.

“I racconti di Masha Live Show”, posticipato al 15 aprile, e “Il magico Zecchino d’Oro” faranno brillare gli occhi e la fantasia di un pubblico di giovanissimi e non.

Cabaret e divertimento

È ampia la scelta di chi cerca ironia e risate. Oltre a Giacobazzi, infatti, ci saranno gli inossidabili Legnanesi coi loro 4 show di “Signori si nasce… E noi?”, i comici di Made in Sud Live guidati da Fatima Trotta; Ale e Franz in “Nel nostro piccolo”; Antonio Ornano in “Horny”; Teresa Mannino in “Sento la Terra girare”, Arteteca in Cirque du Shatush metterà insieme gli sketch del duo comico di Made in Sud e i numeri di un gruppo di 8 circensi ed acrobati. “Cavalli di razza e vari puledri” sarà presentato da Maurizio Battista, mentre Lillo e Greg racconteranno il loro “Best of”.

Balletto

In punta di piedi si farà spazio la danza con “Il lago dei cigni” e “Lo Schiaccianoci”.

Commedia

“Un’ora di tranquillità” sarà la pièce moderna, brillante con Massimo Ghini. “Quattro donne e una canaglia” porterà sulle tavole del teatro di Varese Marisa Laurito, Corinne Clery, Barbara Bouchet e Gianfranco D’angelo. A vestire i panni dei protagonisti de “La guerra dei Roses”, interpretati sul grande schermo da Kathleen Turner Michael Douglas, saranno Ambra Angiolini e Matteo Cremon in una commedia comica e crudele. Gaia De Laurentiis sarà “L’inquilina del piano di sopra” con Ugo Dighero.

Narrazione

Federico Buffa continuerà a raccontare lo sport come solo lui sa fare in “A night in Kinshasa”. Gioia per nerd e curiosi sarà “1927 monologo quantistico”, la prima rappresentazione teatrale che racconta il ritrovo a Bruxelles di tutti i fisici del XX secolo che hanno fatto venire alla luce, la Fisica Quantistica.

Opera e operetta

Ci saranno titoli di grande richiamo per un grande ritorno con “La Traviata”, “Il Barbiere di Siviglia” e “Cin Ci Là”.

Produzioni varesine

«Non mancheranno collaborazione tra il teatro cittadino e gruppi artistici della provincia» come “Butterfly” con Silvia Priori” e “Anime volanti” proposto da Teatro Elidan.

Il programma completo e tutte le informazioni sono disponibili sul sito: www.teatrodivarese.org.

© RIPRODUZIONE RISERVATA