Detenzione illegale di armi. Denunciati un uomo e una donna
Le armi finite sotto sequestro

Detenzione illegale di armi. Denunciati un uomo e una donna

Il sequestro. La scoperta della polizia dopo una soffiata. In azione anche i cani antiesplosivo di Polaria

SAMARATE - Armi sotto sequestro a Samarate. Nelle ultime ore, infatti, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Busto Arsizio hanno sequestrato tre armi illegalmente detenute denunciando a piede libero i due possessori.

Secondo una ricostruzione sommaria della faccenda, i poliziotti avevano ricevuto nei giorni scorsi notizie confidenziali relative alla presenza di armi da fuoco in due abitazioni nella zona che gravita attorno al Gallaratese, ma anche nella parte sud del Varesotto.

Gli investigatori di via Candiani hanno così deciso di verificare la fondatezza delle notizie confidenziali avvalendosi della cooperazione delle unità cinofile antiesplosivo in servizio all’Ufficio della Polaria di Malpensa, addestrate a fiutare e segnalare anche solo la presenza della polvere da sparo contenuta nelle cartucce. Un’attività che ha portato i propri frutti. In effetti, infatti, le perquisizioni hanno confermato la veridicità delle notizie, poiché a Samarate i poliziotti hanno trovato un fucile ad aria compressa ma di potenza tale da farlo classificare come arma comune da sparo, mentre a Dairago hanno sequestrato una vera e propria carabina.

I due possessori, rispettivamente una donna incensurata e un uomo con precedenti specifici, sono stati denunciati e dovranno rispondere dell’accusa di detenzione abusiva di armi da fuoco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA