Ecco le voci dei quartieri. «Esercizio di democrazia»
Lo spoglio è durato un'oretta e si è svolto senza problemi

Ecco le voci dei quartieri. «Esercizio di democrazia»

Tutti i risultati delle elezioni delle consulte rionali. Tra i più votati anche la giovanissima Anna Cazzuffi

Dopo poco più di un mese di campagna elettorale tra post sui principali gruppi di Facebook e volantini, è giunto il giorno tanto atteso per le elezioni. Così, in una calda domenica di sole Gallarate ha espresso la propria preferenza per scegliere i componenti delle consulte rionali che resteranno in carica fino a marzo 2018. Dalle 8 alle 20 i 2.951 gallaratesi, pari al 7,58% degli aventi diritto al voto su un totale di 38.920, si sono recati presso i cinque seggi designati.

Tutti i nomi

Lo spoglio è durato poco più di un’ora e con 740 schede Cedrate e Sciarè si sono dimostrati i quartieri con l’affluenza più alta, al secondo posto Arnate-Madonna in Campagna con il 726 e sul gradino più basso del podio con 566 Centro e Ronchi. Seguono con 472 votanti Crenna e Moriggia e con 449 Cajello e Cascinetta chiudono la classifica.

Le problematiche e le proposte di rilancio di Centro e Ronchi saranno portate all’attenzione dell’amministrazione comunale da Sergio Paolo Rossi, Valentina Pignatelli, Anna Cazzuffi la candidata più giovane, Maurizio Arbeia e Giorgio Luini.

I residenti di Crenna e Moriggia hanno scelto come loro rappresentanti Luisa Peletti, Roberto Cagniney, Vincenzo Crispino, Rossano Ferrazzano ed un pari merito tra Sam Pizzuto e Paola Bertolaccini: sarà proprio lei ad accedere alla consulta come quinto rappresentante.

I votanti di Cajello e Cascinetta hanno eletto come rappresentanti Loris Innocenzi, Paolo Brufatto, Stefania Casoli, Giovanni Enrico Bonetti e Adriano Biacco.

A Cedrate Sciarè sono usciti vincitori Stefano Matta, Roberto Bertoglio, Lidia Deveronico, Miriam Gastaldello ed Emilio Poletto.

Ad Arnate Madonna in Campagna saranno Stefano Dall’Igna, Giuseppe Andrea Coppola il candidato più giovane, Cristina Rigamonti, Alfredo Cantarello e Rossana Maria Lombardo a farsi portavoce delle istante dei due rioni.

La soddisfazione di Cassani

«La giornata è andata bene e non abbiamo riscontrato problemi - afferma il presidente del Consiglio comunale Donato Lozito - L’affluenza è più o meno quello che ci aspettavamo e nel seggio di Crenna e Cascinetta che ho presieduto».

Quella di oggi è stata la prima esperienza per le consulte rionali. La costituzione dei parlamentini rappresenta un passaggio importante della partecipazione diffusa auspicata dalla giunta di centrodestra. I nominativi degli eletti verranno visionati dalla Commissione elettorale che invierà poi i risultati alla Giunta, che ufficializzerà i rappresentanti dei rioni. Verrà organizzata un’azione promozionale delle consulte e dei rappresentanti per farli conoscere anche a chi ieri non si è recato ai seggi.

«È stato un bell’esercizio di democrazia molto importante per la città - ha dichiarato il sindaco Andrea Cassani - Per essere un nuovo organismo la partecipazione è stata importante soprattutto se confrontata con le affluenze delle elezioni politiche e considerando il limitato numero di candidati. Tante facce nuove, tra cui la minorenne Anna Cazzuffi. Auguri a tutti buon lavoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare