Il Palio della Rama di Pomm di Gallarate è giallo

Il Palio della Rama di Pomm di Gallarate è giallo

Per il secondo anno di fila trionfano i Privilegiàa dal Campanin. Cassani: «Tradizione da difendere»

GALLARATE - Per il secondo anno di fila, il Palio della Rama di Pomm si tinge di giallo. Ieri pomeriggio infatti, i Privilegiàa dal Campanin, sono riusciti a sbaragliare la concorrenza delle altre tre contrade aggiudicandosi, con 183 punti, il gradino più alto del podio riconfermandosi come la contrada da battere. Al secondo posto i Cittaditt da la Campagna (156), i Paisaan Quadar (151) ed i Drizuni dal Tirasegn (141).

Nella mattina di ieri, dopo aver allestito il campo di gara in via Pacinotti a Madonna in Campagna, alle 10.30, come da tradizione, nel Santuario di Madonna in Campagna si è celebrata la santa messa solenne presieduta dal prevosto Mons. Ivano Valagussa con la Corale di Madonna in Campagna. Durante la celebrazione, le autorità cittadine hanno eseguito la storica “Offerta della cera”.

Alle 14, le quattro contrate hanno sfilato lungo viale Milano per raggiungere il campo gara e sfidarsi per conquistare l’ambito Stendardo. Ai blocchi di partenza, i rossi si sono presentati in testa seguiti a breve distanza dai gialli e, a qualche lunghezza in più, dai verdi e dai blu. Gli atleti, fieri di indossare i colori del proprio settore, non si sono risparmiati, dando il massimo in ogni gara. Grazie alla vittoria nella corsa delle biciclette, alla staffetta, al tiro alla fune maschile e femminile a due secondi posti e un terzo posto i Privilegiàa hanno vinto. A chiudere la 69esima edizone l’immancabile corsa degli asini che ha strappato i sorrisi dei più piccoli e gli applausi dei presenti.

«È stato un Palio emozionante- afferma Samuele Testa, Capocontrada dei Privilegiàa dal Campanin - il ringraziamento più grande va a tutti i contradaioli che hanno partecipato alle gare».

«È stato bello vedere così tanti gallaratesi e non solo che hanno assistito al Palio e tifare per le quattro contrade» dichiara Daniele Mazzetti, presidente del Comitato Organizzatore «un grazie anche a tutti i volontari ed agli organizzatori che ogni hanno dedicato tempo ed energia per il Palio». Tra i presenti anche il vicesindaco Carù, l’assessore alla cultura Isabella Peroni ed in consigliere comunale De Bernardi Martignoni. «Come amministrazione abbiamo fatto il possibile per permettere il consueto svolgimento della manifestazione - sottolinea i sindaco Andrea Cassani - La Rama di Pomm è una di quelle tradizioni che devono essere sostenute ed incentivate».

Inoltre, per tutta la giornata, sul sagrato della chiesa è stato allestito il banchetto per la vendita delle mele (simbolo del Palio), presso il Teatro Nuovo i visitatori hanno potuto sfidare la sorte alla pesca di beneficenza ed ammirare la mostra fotografica “Phuket Black & White” a cura di Francesco Rossi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA