Pioggia ghiacciata, chiusa l’Autolaghi per ore
Piazza Monte Grappa a Varese ieri sera imbiancata dai primi fiocchi: in quel momento l’Autolaghi era stata già chiusa

Pioggia ghiacciata, chiusa l’Autolaghi per ore

Venti tamponamenti lungo la tratta in un’ora, scatta la drastica scelta di Autostrade per l’Italia

Ghiaccio e incidenti: società autostrade chiude la A8. È accaduto ieri sera: la Milano-Varese è stata chiusa da Varese a Lainate. Una ventina gli incidenti registrati dopo le 20 lungo tutta la tratta: tamponamenti a catena all’altezza del bivio tra Gallarate e la A26. L’autostrada è stata poi riaperta poco prima di mezzanotte.

In due fasi

Inizialmente Società Autostrade aveva comunicato la chiusura del tratto tra Gallarate e il bivio per Gattico. Il susseguirsi di incidenti, tra i quali un ribaltamento nel tratto compreso tra Castronno e Solbiate Arno in direzione Milano, ha esteso il provvedimento.

A causare la paralisi e la chiusura della tratta in entrambe le direzioni è stata la pioggia gelata caduta nella serata di ieri. «Come noto tale fenomeno può verificarsi in caso di temperature al suolo molto basse ma non è prevedibile e soprattutto non può essere contrastato con le operazioni di salatura del manto stradale, seppure abbondantemente eseguite, come in questo caso, anche in fase preventiva fin dal pomeriggio di oggi - si legge nel comunicato di Società Autostrade - Sul tratto chiuso continuano ad operare tutti i mezzi speciali della società per limitare gli effetti del fenomeno e garantire una pronta riapertura in sicurezza della A8 non appena le condizioni meteo lo permetteranno».

Le raccomandazioni

Nessuna nevicata copiosa. Solo pioggia ghiacciata che però ha letteralmente mandato in tilt la rete autostradale. «Per la natura del fenomeno si consiglia di prestare molta attenzione e di ridurre la velocità nelle strade limitrofe all’A8 - la raccomandazione di Autostrade per l’Italia - Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità saranno diramati tramite tutti i collegamenti telematici a disposizione della Società».

Numeri e siti sono stati presi d’assalto. La situazione è stata ulteriormente complicata dal fatto che, nonostante la polizia stradale abbia messo in campo ogni risorsa, ogni mezzo e ogni uomo a dipsozione, la presenza ad ogni casello in entrata non è stata logisticamente possibile. motivo per cui, nonostante i pannelli luminosi segnalassero i divieti d’accesso, numerosi automobilisti si sono comunque immessi sulla rete viabilistica, con tutte le conseguenze del caso. L’A8 è stata riaperta alle 23.45 di ieri, giovedì 12 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA